Batgirl, la compositrice sa qualcosa? “Cancellazione vergognosa, non posso dire altro”

A livello anche solo produttivo, era da tempo immemore che non si prendeva una decisione così drammatica come la cancellazione di Batgirl, un film costato 90 milioni e quasi alla fine delle riprese. Senza contare il lato umano, di chi ci ha lavorato per anni. Ora la compositrice rompe il silenzio, ma non ci sta dicendo tutto.

A essere onesti, sono tanti quelli che si vedranno e si sono visti cancellati i propri progetti dalla nuova direzione Warner Bros. Dicovery. Talmente tanti a susseguirsi nei vari rapporti, che un riassunto della situazione attuale è d’obbligo: tagliato un gigantesco film crossover su Crisi delle Terre Intinite; rischio cancellazione per la serie Doom Patrol, che doveva essere al sicuro sotto l’ombrello protetto di HBO Max; ma soprattutto, la più preoccupante, una proposta di cancellazione per The Flash, nonostante (o proprio per) i nuovi reshoot con Ezra Miller molto di recente. Questo, in realtà, costituirebbe l’unico caso ancor più drammatico di Batgirl, considerando che gli altri progetti non erano stati avviati.

Ora, nonostante Warner stia assumendo un comportamento quasi “bipolare” sul personaggio, visto che rivorrebbe Batgirl centrale in un altro film, sulla questione si è espressa la compositrice Natalie Holt, piuttosto amareggiata: “Avevo scritto circa un’ora e mezza di musica. Ci ho lavorato per un anno. Quindi sì, piuttosto triste visto quello che gli è successo. Ero sul set lo scorso Natale, i registi hanno adorato il mio lavoro su Loki ed è per questo che sono stata scelta per la colonna sonora di Batgirl. Quindi è un peccato che non sarà là fuori dopo tutto quel tempo, come dopo aver passato un anno a lavorarci. Sì, piuttosto deludente. Penso sia una grande vergogna. È stato un piacere lavorare con le persone coinvolte, ma non posso dire altro“.

Quest’ultima imbeccata sembra far trasparire, per la Holt, l’impossibilità di dire come stiano veramente le cose. In fondo, Kevin Smith sembra averci preso su Batgirl, visto che il film “bocciato per i deludenti test screening” aveva ottenuto invece lo stesso punteggio di Black Adam e Shazam. Forse c’era solo la volontà di fare spazio ai progetti considerati più promettenti, che effettivamente stanno ottenendo a cascata lo sblocco dei fondi: Peacemaker 2 ha un inizio riprese e così anche The Penguin spinoff di The Batman, mentre Blue Beetle si sposta in sala da HBO Max e Idris Elba anticipa diversi grossi progetti per Bloodsport. Voi che ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte : Everyeye