The Punisher, Thomas Jane rivela: “Rob Zombie avrebbe dovuto dirigere un sequel del film”

Sono ben due le versioni di The Punisher arrivate al cinema nel 2004 e nel 2008, oltre alla serie andata in onda per ben due stagioni. Adesso, però, un attore del primo film, Thomas Jane, rivela che c’era la possibilità che arrivasse un sequel del film del 2004 diretto da Rob Zombie. La Lionsgate ha però poi accantonato i progetti sulla pellicola.

Per chi non lo ricordasse, in The Punisher del 2004 Jane ha interpretato il ruolo di Frank Castle, un violento vigilante che fa guerra al crimine dopo che la sua famiglia è stata assassinata dalla mafia. Nel corso di una recente apparizione alla convention Fanboy Expo Knoxville che si è tenuta in Tennessee, Jane ha detto che c’erano “un paio di iterazioni” di un sequel di Punisher che non è mai andato avanti sotto il presidente e CEO dei Marvel Studios Avi Arad.

“Una di queste era con la regia di Rob Zombie, che pensavo sarebbe stata interessante” ha rivelato Jane nel corso della discussione. “Ma quella era soltanto un’iterazione. Abbiamo discusso sulle idee per la sceneggiatura ed eravamo alla ricerca di un nuovo regista. Alla Marvel volevano andare avanti con un regista diverso, quella era la loro scelta, quindi ci si chiedeva, ‘Chi sarà quella persona?’.”

Secondo quanto rivelato da Jane ci sono state diverse persone accostate alla direzione del sequel, tra cui John Dahl e Walter Hill. Quest’ultimo sarebbe stato una scelta incredibile per quanto riguarda l’aspetto puramente legato al genere d’azione. “Ci siamo incontrati, ci siamo innamorati l’uno dell’altro e siamo andati in studio. Walter ha detto: ‘Lo scriverò, lo dirigerò, e basta.’ Alla fine hanno detto di no a Walter Hill per ragioni che sono al di là della mia comprensione”, ha detto Jane. “A quel punto ho detto: ‘Se non avete intenzione di fare il film perfetto di Punisher con il ragazzo perfetto, allora chi altro avete?’ Hanno proposto per un po’ un altro regista che non aveva davvero fatto nulla, quindi è stato allora che ho dovuto ritirarmi. Ho dovuto dire: ‘Sentite, non sono sicuro che voi ragazzi siate consapevoli davvero cosa state facendo. Pertanto, le possibilità che questo rapporto di lavoro finisca sono piuttosto alte’.” E così è stato.

Dopo l’addio di Thomas Jane, con il progetto del sequel che non andava da nessuna parte, si è deciso di optare per un reboot. Jane è stato sostituito da Ray Stevenson nei panni di Castle e Lexi Alexander ha diretto la pellicola, che è uscita in sala nel 2008. Ecco la nostra recensione di The Punisher War Zone.

Fonte : Everyeye