In ospedale per aver bevuto candeggina: detenuto prova a scappare e picchia tre poliziotti

12 Agosto 2022

Un detenuto del carcere di Fuorni è stato portato d’urgenza al Ruggi dopo aver bevuto candeggina, ma lì ha cercato di fuggire aggredendo anche tre agenti.

2 CONDIVISIONI

Era stato portato in ospedale d’urgenza per aver bevuto candeggina mentre si trovava in carcere, ma una volta soccorso ha tentato di fuggire aggredendo tre agenti di Polizia Penitenziaria. Protagonista della vicenda un detenuto campano che si trovava nella struttura penitenziaria di Fuorni, nel Salernitano: alla fine è stato bloccato e trasferito nel reparto detentivo dell’ospedale, in attesa del via libera dei medici al rientro in carcere. A denunciare la vicenda è stato Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe). Due degli agenti aggrediti sono rimasti feriti in maniera per fortuna in maniera non grave: uno se la caverà con 25 giorni di prognosi, l’altro con 7 giorni.

Tutto è accaduto dopo che l’uomo aveva ingerito candeggina mentre era in cella: portato d’urgenza all’ospedale San Giovanni di Dio – Ruggi d’Aragona di Salerno, è stato curato ma, una volta tolte le manette per i controlli, si è scagliato contro i tre agenti della penitenziaria presenti. Con non poca fatica sono poi riusciti a bloccarlo e a mettergli nuovamente le manette. Solo a quel punto l’uomo si è calmato, mentre gli agenti aggrediti sono stati medicati. “L’evento è stato particolarmente critico“, ha spiegato Capece, “perché posto in essere in una corsia di ospedale ma è stato gestito al meglio dalla Polizia Penitenziaria, che paga pesantemente in termini di stress e operatività questi gravi e continui episodi critici. Ai colleghi feriti va la nostra vicinanza e solidarietà nonché un ringraziamento particolare per l’intervento che, incuranti di qualsiasi pericolo e nonostante le conseguenze riportate, ha permesso di bloccare il violento”.

2 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage