The Pope’s Exorcist, Franco Nero è il Papa del film con Russell Crowe

È stato annunciato che a calarsi nei panni del pontefice nel nuovo attesissimo film con protagonista il divo sarà un altro grande divo, ossia il mitico attore italiano Franco Nero. La leggenda del cinema nostrano (e non solo nostrano: da Quentin Tarantino a Luis Buñuel e Claude Chabrol ha lavorato con tanti mostri sacri internazionali) interpreterà il ruolo del Papa del thriller diretto da Julius Avery che racconta la storia di Padre Gabriele Amorth, impersonato da Crowe

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Franco Nero interpreterà il Papa in “The Pope’s Exorcist”, l’attesissimo film con protagonista Russell Crowe.
È stato da poco annunciato che a calarsi nei panni del pontefice di questa pellicola hollywoodiana, con a capo il divo statunitense, sarà il grande attore italiano.

Nero affiancherà sul set grandi nomi di colleghi perlopiù d’oltreoceano nel thriller diretto da Julius Avery che racconta la storia di Padre Gabriele Amorth, l’esorcista del Vaticano qui impersonato da Crowe.

Oltre a Franco Nero (e a Crowe chiaramente), il cast comprende Alex Essoe, Daniel Zovatto, Laurel Marsden, Cornell S. John e Peter DeSouza-Feighoney. Per quanto riguarda alcuni degli attori annunciati, non si sa ancora niente circa i ruoli a loro affidati (Marsden, DeSouza-Feighoney e John sono ancora un’incognita per ciò che concerne i loro personaggi).

La storia di Padre Gabriele Amorth

Kevin Spacey torna al cinema in un film italiano di Franco Nero

Padre Gabriele Amorth era già stato celebrato in un documentario diretto da William Friedkin, dal titolo “The Devil and Father Amorth”. Questo nuovo film, “The Pope’s Exorcist”, sarà basato su due dei numerosi memoir che sono stati lasciati dall’esorcista del Vaticano. Nello specifico si tratta di “Memorie di un esorcista” e “Il segno dell’esorcista”.
Amorth è spirato all’età di 91 anni nel 2016, dopo aver effettuato oltre 100.000 esorcismi nel corso di una carriera trentennale.

La produzione del film

Russell Crowe, la prima foto dell’horror The Pope’s Exorcist

“The Pope’s Exorcist” è diretto dall’australiano Julius Avery, l’acclamato regista del film dell’orrore sovrannaturale intitolato “Overlord”.

Avery ha recentemente affermato che per lui lavorare assieme a Russell Crowe equivale ad aver finalmente realizzato un sogno nel cassetto.
Oltre al grande Russell Crowe, Julius Avery sarà senz’altro ben felice anche di dirigere un mostro sacro della settima arte del calibro di Franco Nero.

Le riprese di “The Pope’s Exorcist” dovrebbero iniziare a settembre 2022 in Irlanda. La sceneggiatura è firmata da Evan Spiliotopoulos, con la supervisione di Chuck MacLean.

Per quanto riguarda il cast, oltre a Franco Nero e Russell Crowe c’è la giovanissima Laurel Marsden: ventenne (classe 2001), è apparsa di recente nella serie televisiva “Ms. Marvel” e la vedremo prossimamente assieme ad Asa Butterfield e Natalia Dyer nell’horror “All Fun and Games”.
Un altro membro del cast di “The Pope’s Exorcist” è Peter DeSouza-Feighoney, un attore esordiente, mentre Cornell S. John ha già lavorato a film di rilievo, come  “Animali Fantastici: I crimini di Grindelwald” e “Le Cronache di Narnia: Il principe Caspian”.

Franco Nero, un mito vivente

Grazie a quel film Franco Nero è diventato uno degli attori più famosi a livello internazionale per quanto riguarda il genere spaghetti western. Ricordiamo inoltre che “Django” ha ispirato anche Quentin Tarantino (grande goloso di spaghetti western) per il suo acclamatissimo “Django Unchained”, il film del 2012 con protagonisti Jamie Foxx, Christoph Waltz, Leonardo DiCaprio, Kerry Washington e Samuel L. Jackson.

Sia per il titolo sia per la trama, il film di Tarantino omaggia chiaramente il quasi omonimo film di Corbucci. E anche per il casting: Franco Nero interpreta per l’occasione Amerigo Vassepi.

Franco Nero protagonista nel 2012 di un film indipendente che profetizzò la pandemia

%s Foto rimanenti

Fonte : Sky Tg24