Fenomeno Tuvalum, bici usate, garantite e a domicilio

Niente è paragonabile al semplice piacere di un giro in bicicletta. La frase è attribuita addirittura a John Fitzgerald Kennedy e possiamo anche non essere completamente d’accordo ma rende bene l’idea di come la bicicletta sia stata capace di attraversare epoche, luoghi comuni, filosofie, spicciole e non, restando fedele a se stessa.

Anzi sull’onda dell’immortale passione per il mezzo a due ruote per eccellenza si incastonano i successi commerciali degli ultimi due anni. Oltre 2milioni di pezzi venduti nel 2020, con un +44% sul 2019, poco meno lo scorso anno, un trionfo senza precedenti con un netto boom nel numero di addetti e nuovi progetti. Ed è tra questi ultimi che si inserisce Tuvalum, piattaforma online per la vendita di bici usate, da poco sbarcata in Italia dopo i successi in Spagna e Francia.

Che cos’è Tuvalum

L’idea non è nuova ma è stata innovata e perfezionata. Tuvalum nasce a Valencia nel 2015 quando un gruppo di giovani appassionati, non trovando occasioni ma soprattutto garanzia di bontà del prodotto in rete, decise di mettersi in proprio tra lo scetticismo generale. Le priorità erano e sono rimaste: trasparenza, sicurezza e garanzia. “Non vendiamo biciclette, ma fiducia”, dicono Ismael Labrador e Alejandro Pons, fondatori di Tuvalum.

Meccanici e consulenza

Con oltre 2.700 articoli in catalogo e 10mila bici vendute, Tuvalum è il più grande marketplace in Europa con un’attività che dall’inizio dell’anno prevede anche la vendita diretta online, confermando i punti cardine del suo successo: la consulenza personalizzata gratuita nella ricerca, il controllo da parte di meccanici esperti che certificano e garantiscono al 100 per cento le condizioni della bicicletta, fino alla consegna, rapida, in qualunque angolo del mondo.

Fonte : Sky Tg24