Ecco come sarebbe oggi Angela Celentano. E la famiglia segue una pista in America Latina

9 Agosto 2022

Una nuova ricostruzione di come sarebbe oggi Angela Celentano, 26 anni dopo la scomparsa: il lavoro di una serie di esperti statunitensi. E la famiglia segue una nuova pista in America Latina.

301 CONDIVISIONI

Il mistero sulla scomparsa di Angela Celentano, la bimba sparita nel nulla sul Monte Faito il 10 agosto del 1996, ha una nuova pista da seguire: l’America Latina. Una pista che i genitori considerano meritevole di attenzione, ma sulla quale non si sbilanciano. Viceversa, c’è un nuovo identikit sul quale invece si nutrono ulteriori speranze: è stato elaborato dagli esperti dell’associazione Missing Angels, con sede in Florida negli Stati Uniti.

Attraverso un sofisticato software, l’associazione è riuscita partendo dalle immagini di Angela Celentano bambina a ricostruire con un margine d’errore davvero molto basso le sembianze che avrebbe oggi. Foto che viene considerata “estremamente veritiera” dai genitori di Angela che, assistiti dall’avvocato Luigi Ferrandino, hanno spiegato di aver fornito immagini di altri familiari e in particolare quelle delle altre due figlie, Rossana e Naomi. “Riteniamo che i social siano di fondamentale importanza poiché ci consentono di spingere la ricerca in ogni angolo del pianeta”, hanno spiegato i familiari della ragazza. Proprio sui social sono nati altri canali ufficiali per la ricerca di Angela Celentano: su Instagram la pagina Angela.Celentano_official, su Tik Tok la pagina angela.celentano e su Facebook la pagina Rosa e Naomi per Angela Celentano.

“Anche per questo motivo abbiamo affidato il coordinamento del team social ad una esperta del settore”, spiega la famiglia, “ovvero a Virginia Adamo, presidente dell’Associazione “Manisco World” e amministratrice del gruppo “Busco mi Familia Biològica” che si avvale della collaborazione di ben 80 associazioni internazionali, grazie alla quale si è raggiunto un accordo con il circuito bancomat ATM che ha pubblicato in decine di paesi di tutta la terra l’immagine di nostra figlia”.

Leggi anche

Sua madre è stata uccisa dal padre, lo Stato lo abbandona: la storia di Stefano Truzzi

301 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage