Rocchi dimentica le critiche agli arbitri di Serie A: “Una delle migliori pagine degli ultimi anni”

9 Agosto 2022

Il designatore Rocchi ha elogiato il lavoro fatto nello scorso campionato ed è soddisfatto della ‘squadra’ di arbitri che scenderà in campo nella prossima Serie A.

35 CONDIVISIONI

Passano le stagioni, cambiano le regole ma sotto la lente egli osservatori e degli addetti ai lavori finiscono sempre loro: gli arbitri. Spesso utilizzati come capro espiatori, in altre situazioni protagonisti di errori grossolani nonostante la tecnologia accorsa in loro supporto negli ultimi anni: i direttori di gara sono sempre nell’occhio del ciclone.

La stagione 2022-2023 è iniziata con le gare di Coppa Italia e già ci sono state alcune, piccole, polemiche per delle scelte fatte dai fischietti in campo e al VAR. Del loro operato ha parlato il designatore arbitrale Gianluca Rocchi, che dal ritiro a Sportilia con la sua squadra arbitrale ha parlato della stagione che sta per iniziare e in merito alla scorsa stagione ha dichiarato: “Una delle migliori pagine arbitrali degli ultimi anni”.

Questa affermazione farà certamente discutere, viste le tante critiche che i direttori di gara hanno ricevuto lo scorso anno soprattutto nella fase decisiva del torneo.

Leggi anche

Le probabili formazioni di Serie A 2023 per il fantacalcio

L’uomo che coordina la classe arbitrale italiana ha ribadito la sua soddisfazione per il lavoro svolto in ritiro e la fiducia nella sua squadra per l’annata che sta per partire: “Visto anche il tempo del raduno di quest’anno, in una fase prossima all’inizio dei campionati, gli arbitri sono arrivati già ben preparati, come abbiamo verificato dai primi test. Quindi siamo soddisfatti”.

L’ex direttore di gara è particolarmente soddisfatto perché “i ragazzi in questi giorni hanno dimostrato di essere atleti al 100% e siamo veramente contenti della loro qualità fisica:, si sono fatti trovare belli pronti, e asciutti, insomma nel peso forma. Dico la verità, quando li guardo capisco di avere veramente grandi atleti fra le mani”.

In merito all’Open Day di giovedì con la stampa Rocchi ha sottolineato la bontà dell’iniziativa: “Mi piace molto questa idea, ringrazio il presidente (dell’Aia, Alfredo Trentalange, ndr) che ci ha dato questa possibilità di aprire ai giornalisti le nostre porte, per far capire quello che facciamo. Serve anche come viatico per il pubblico che da casa non conosce ciò che questi ragazzi fanno abitualmente. Per cui faremo assistere all’allenamento, misto atletico e tecnico-tattico, e credo che sarà molto interessante. Poi faremo un’oretta di riunione tecnica in aula, e io chiederò (ai giornalisti, ndr) se vogliono partecipare: daremo le linee guida della stagione, quindi credo che anche per loro sarà una gran bella esperienza».

35 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage