La Fiorentina si trova alle prese col caso Kokorin: “Vale due sacchi di patate”

9 Agosto 2022

Aleksandr Kokorin ha ancora due anni di contratto con la Fiorentina, con uno stipendio che ne fa uno dei più pagati in rosa, ma di lui si sono perse le tracce, né alcuna squadra lo vuole.

39 CONDIVISIONI

Da flop a oggetto misterioso, infine a zavorra che non si riesce a scaricare a nessuno. L’operazione che nel gennaio dell’anno scorso ha portato Aleksandr Kokorin dallo Spartak Mosca alla Fiorentina è un fallimento da qualsiasi parte la si guardi. Da un punto di vista tecnico l’attaccante russo, che ha compiuto 31 anni a marzo, ha dato un contributo nullo alla causa viola: dal suo arrivo ha collezionato solo 11 presenze per appena 216 minuti, con zero gol e zero assist, e due cartellini gialli.

Quanto al peso del giocatore per le casse del club viola, Kokorin – pagato poco più di 4 milioni per il cartellino – guadagna quasi due milioni netti, uno degli ingaggi più alti dell’intera rosa. Blindato da un contratto di tre anni e mezzo che scade a giugno 2024, il giocatore è di fatto intrasferibile, perché nessuno lo vuole. E del resto chi darebbe uno stipendio così alto ad un calciatore che “era sempre infortunato, era fermo sul lettino, sul campo veniva pochissimo“, come ha raccontato qualche tempo fa Renato Buso, collaboratore tecnico dell’ex tecnico viola Cesare Prandelli.

Era difficile capirlo, sosteneva che aveva sempre un problema, una volta al flessore, una volta al quadricipite, era introverso, era difficile spiegarsi, veniva da un mondo diverso, lui non si è mai nemmeno aiutato“, ha spiegato ancora Buso. Insomma qualcosa di più simile ad uno dei monoliti di ‘2001: Odissea nello spazio’ che all’attaccante che con la maglia della Nazionale russa ha messo a segno 12 gol in 48 partite tra il 2011 e il 2017.

Leggi anche

Skriniar ora diventa la chiave del mercato Inter: da lui dipende tutto il piano di Marotta

Aleksandr Kokorin passerà alla storia come uno dei più grandi bidoni del calciomercato italiano

E poi ci sono le voci che arrivano dalla Russia sul conto del gicoatore, parole molto pesanti, come quelle pronunciate lo scorso dicembre dall’ex presidente dello Spartak Mosca, Andrei Chervichenko: “Gli italiani non sapevano chi stavano comprando, ma nel nostro Paese tutti sanno da tempo tutto di Kokorin. Può solo divertire qualcuno, essere una scimmia da circo. I tifosi della Fiorentina contano quante volte tocca il pallone durante la partita. Kokorin ha solo firmato contratti e ricevuto denaro, è il calciatore più inutile del mondo“.

Se qualcuno pensa che si tratti di una voce isolata, adesso arrivano le parole del connazionale ed ex viola Andrei Kanchelskis, che a Sport24 ci va giù durissimo, facendo capire che per la Fiorentina è di fatto impossibile trovare un acquirente per il giocatore: “Quando è stata l’ultima volta che avete visto Kokorin in campo? Quando acquisti un giocatore, guardi le sue statistiche, la sua forma fisica e così via. Il prezzo di trasferimento di Kokorin è di due sacchi di patate. Non pagheranno di più per lui. Su Kokorin non ci sono dati, a parte il numero di tocchi di palla in campo. Inoltre è stato tormentato dagli infortuni negli ultimi anni. I rischi per un eventuale nuovo club sono troppo grandi. E forse lui vuole lo stesso stipendio, quindi nessuno lo prende“.

Quello che sembra probabile è che Kokorin non sarà inserito nella rosa della Fiorentina per la prossima stagione, sperando di trovare entro il prossimo mercato invernale un’intesa con lui per risolvere di comune accordo il contratto. Fino a quel momento il russo è destinato ad essere ancora un fantasma lautamente retribuito.

39 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage