Il dj Sgamo lancia wegoing per aiutare i DJ emergenti

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Il dj Sgamo, famoso dj barese che Rolling Stone definisce “figura chiave della nightlife milanese”, ha deciso di mettere a disposizione la propria rete di contatti per offrire supporto agli artisti emergenti. Grazie a lui, molti giovani possono finalmente arrivare a realtà affermate, cosa che non è affatto scontata (anzi).

Ha quindi varato un nuovo progetto collettivo, chiamato “wegoing”. Si tratta di una rete che nasce dalla volontà di Sgamo di avvicinare gli artisti emergenti ai tanti club e locali inarrivabili, perlomeno quando sei un artista emergente. Tutto merito dei tanti legami e delle relazioni che questo dj ha collezionato nel corso della sua rosea carriera, quella che da artista underground l’ha portato ha esibirsi in tutta Italia e in Europa, mettendo a segno anche molte collaborazioni importanti sul piano della moda. Sgamo ha infatti collaborato con alcuni dei più importanti marchi fashion, come riporta Rolling Stone Italia.
“Durante la pandemia, chiusi nelle nostre case, più o meno piccole, avevamo finalmente realizzato che lo stile di vita individualista era in realtà un’oppressione, riscoprendo il piacere della collaborazione, anche a distanza. Poi quando tutto è ripartito ce ne siamo semplicemente dimenticati, riprendendo i nostri stupidi ritmi ossessivi e le nostre abitudini” fa notare RS.
Ma c’è chi non si è dimenticato di quanto la collaborazione sia importante, e uno di questi è proprio Sgamo.

Le parole di Dj Sgamo relative al progetto

Ad agosto tutti i top dj si ritrovano in Italia

«Mi piace aiutare i dj più giovani a farsi strada», spiega Sgamo. «So quando i contatti e i legami che ti crei in anni di lavoro siano importanti in questo mondo e spesso chi si affaccia al djing si ritrova un po’ da solo. Da qui nasce l’idea di wegoing, un movimento di gruppo che possa far crescere tutti a livelli diversi», aggiunge il dj.
Parallelamente, l’artista barese ha deciso di dedicarsi anche alla crescita dei propri talent scoperti. Con wegoing usa una rete di canali già aperta per «ridare alla cultura quello che la cultura mi ha dato», riporta Rolling Stone.

Tanti concerti nati da questo progetto collettivo

Gli eventi di wegoing in programma per l’estate

A Gallipoli in occasione del Sottosopra Fest si esibiranno Zazz, Manueltime, Yanghi, Saiko, Slu, Dawgrudy, Apofenja, Slu, Holyghetto, Flatpearl, The Heartbreak (DJ), Keyra, Digital Astro, Sgribaz, Gabriele il Guapo, Notow, Ivan, Lb Prada (MC) e altri.

A San Benedetto del Tronto, alla discoteca Geko, ogni giovedì dell’estate ci sarà Oh Goddamn, con dj set e showcase con
The Night Skinny, Dodd, Nahuel, Yanghi, Sovltrippin, Miles, Nko, Finesse, Thelonious B e altri.

A Jesolo vi aspetta Kings Club – Culture Trap Zone: ogni mercoledì estivo con Sovltrippin, Dawgrudy, Zazz ad accompagnare gli show di Central Cee, Gemitaiz, Paky, Taxi B e altri.

Invece a Catania (Italian Mob feat. 095 Hotline) tutti i giovedì di agosto saranno in compagnia di The Night Skinny, Hellheaven11, Often e Touch The Wood alla consolle.
A Parma (Flex FC) ci saranno Hellheaven11, Nahuel, Zazz e Deep Into, mentre a Milano sono attese due date estive di No More: il debutto italiano della dj Paris Aden supportato da Carhartt WIP Italy + dj set con Marco Weibell e Blockchain Algoriddims (NY).
Infine a Bari c’è il Brravo Party con The Night Skinny, Sovltrippin, Manueltime, Slu e Holyghetto, come fa sapere Rolling Stone.

Fonte : Sky Tg24