Bullet Train a rischio flop negli USA: Brad Pitt sarà salvato dai mercati internazionali?

Come ogni settimana in queste ore stanno arrivando dagli Stati Uniti i primi dati del box office del week-end, il primo del mese di agosto, con Bullet Train di David Leitch che esordito in testa alla classifica, pur senza impressionare.

Il film Sony, con protagonista Brad Pitt nei panni di un assassino goffo e gentile desideroso di cambiare mestiere (ma impossibilitato a farlo dalle situazioni), ha infatti guadagnato appena $12,6 milioni da 4.357 località nel giorno dell’apertura, venerdì 5 agosto, una cifra che comprende i $4,6 milioni incassati dalle anteprime di giovedì: le previsioni adesso anticipano un debutto da $30 milioni sull’intero week-end, a ribasso rispetto ai $33 milioni stimati alla vigilia.

Una partenza a dir poco lenta per il treno-proiettile della Sony, il cui budget di produzione è stimato a 90 milioni di dollari: per rifarsi delle spese l’action movie dovrà necessariamente attendere l’aiuto dei mercati internazionali (in Italia uscirà dal 25 agosto) ma non potrà contare sul favore della critica (al momento della stesura di questo articolo, il punteggio Rotten Tomatoes di Bullet Train è pari al 55) ma potrà sperare nel gradimento del pubblico (l’accoglienza degli spettatori è stata di un B+ su CinemaScore, 4/5 su PostTrak di Comscore/Screen Engine e un punteggio di Rotten Tomatoes dell’81%).

Per altri contenuti guardate il trailer ufficiale di Bullet Train.

Fonte : Everyeye