Bimbo di 11 anni travolto e ucciso da un’auto su via Appia mentre attraversava con la mamma

6 Agosto 2022

L’incidente ieri sera a Terracina: inutile il trasferimento in eliambulanza al Bambino Gesù di Roma. Il giovane al volante dell’auto killer è risultato positivo al drug test e sarà incriminato per omicidio stradale. La vittima si chiamava Romeo Golia, era originario di Napoli e aveva perso il padre alcuni anni fa.

0 CONDIVISIONI

Erano circa le 23.00 di ieri – venerdì 5 agosto – quando una mamma e suo figlio di 11 anni sono stati investiti mentre attraversavano via Appia nel territorio del comune di Terracina, in provincia di Latina. Il ragazzino è stato sbalzato per diversi metri per il violento impatto con l’auto: quando l’ambulanza del 118 è giunta sul posto, al personale sanitario le sue condizioni sono apparse da subito gravissime. Trasportato a sirene spiegate all’ospedale Fiorini di Terracina, da qua è stato immediatamente disposto il trasporto a bordo di un’eliambulanza al Bambino Gesù di Roma nel tentativo di salvarlo. Quando è arrivato nel nosocomio della capitale l’undicenne era già in coma, e nonostante gli sforzi dei medici è morto poco dopo a causa dei traumi riportati.

Terracina: l’incidente in cui ha perso la vita Romeo Golia

L’incidente è avvenuto all’esterno del ristorante “La Capannina”, nel tratto urbano di via Appia, dove sono giunte le forze dell’ordine che hanno eseguito i rilievi del caso. Il bambino, originario di Napoli, si trovava in villeggiatura con la mamma. Da quanto si apprende il suo nome era Romeo Golia e da qualche anno aveva perso il padre. Alla guida della Peugeot che ha travolto il bambino uccidendolo, un ragazzo poco più che maggiorenne, residente a Fondi che si è fermato a prestare soccorso.

Conducente positivo al drug test: sarà indagato per omicidio stradale

Trattenuto e sottoposto ai test per alcol e droga, sarebbe stato positivo a quello per gli stupefacenti. Nelle prossime ore sarà iscritto al registro degli indagati con l’accusa di omicidio stradale da parte della Procura di Latina che ha aperto un fascicolo d’inchiesta.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage