Ezra Miller sarebbe in fuga per gli USA armato e con un giubbotto antiproiettile

Negli ultimi mesi si è parlato molto delle molteplici accuse di abuso mosse a Ezra Miller, il quale ha aggravato la sua condizione più volte attraverso comportamenti estremi. Secondo le ultime voci, Miller avrebbe passato mesi in giro per gli USA, armato e con un giubbotto antiproiettile, credendo di essere seguito dall’FBI e dal Ku Klux Klan.

La notizia sarebbe stata riportata da Business Insider, e sarebbe soltanto l’ultimo di una serie di comportamenti allarmanti: si unisce infatti a una lista che conta accuse di minacce, abusi, manipolazione di adolescenti, vicinanza con il KKK e un paio di arresti. Anche sul set di Flash in molti si sono lamentati della sua condotta. Pur non essendo esploso in violenze dirette, l’attore avrebbe infatti avuto un atteggiamento fortemente autocritico e si sarebbe poi scatenato con i colleghi con minacce.

Proprio questo avrebbe messo fortemente a repentaglio il suo futuro nella Warner Bros, che pur essendo legata al supereroe portato sullo schermo da Miller, non avrebbe alcun interesse a legarsi con un attore accusato di comportamenti e abusi di questo tipo. Inoltre questo sarebbe il periodo perfetto per farlo fuori: WBD sta infatti eliminando diversi suoi progetti a causa di un significativo taglio al budget della sua sezione intrattenimento. Proprio recentemente abbiamo saputo della cancellazione del film di Batgirl, e molti si chiedono se anche il film di The Flash andrà incontro allo stesso destino.

Una persona vicina a Miller ha affermato che l’attore sta perdendo contatto con la realtà, e la situazione continua a peggiorare. “Credo che Ezra sia stato abilitato dalla sua fama, dalla sua ricchezza, dal suo potenziale di guadagno, dal suo essere bianco e dalla sua bellezza”, ha detto l’amico di lunga data a Business Insider. “È davvero difficile intervenire quando qualcuno dispone di così tante risorse come Ezra. Quando sei famoso, è meno probabile che le persone possano dirti ‘no’. Credo che queste cose possano essere davvero pericolose”.

Fonte : Everyeye