Impresa esterna del Cittadella in Coppa Italia: Tounkara nei supplementari elimina il Lecce

5 Agosto 2022

La sorpresa di Coppa Italia viene servita al Via del Mare di Lecce, dove i padroni di casa devono cedere il passo per 3-2 al Cittadella che passa nei tempi supplementari con la doppietta di Tounkara.

0 CONDIVISIONI

Il Cittadella riesce a compiere la classica impresa al Via del Mare di Lecce, con un successo per 3-2 firmato Tounkara, con cui ha schiantato i salentini nei tempi supplementari dopo aver recuperato il pareggio nei 90 minuti con Asencio che risponde a Strefezza. Decisivo l’uno-due tra il 93′ e il 100′, con i giallorossi che accorciano ma non riescono più a rimontare, anche se Colombo al 120′ sfiora la rete del possibile 3-3 che avrebbe prolungato il match ai calci di rigore.

Dunque, ai sedicesimi di finale di Coppa Italia va il Cittadella, squadra di Serie B che elimina davanti al suo pubblico il neo promosso Lecce dopo una battaglia campale che ha visto emozioni e gol soprattutto nella fase finale della gara. Un primo tempo dove è regnato l’equilibrio ma giocato a bassi ritmi e con poche emozioni. Nella ripresa iniziano i fuochi d’artificio: ad aprire le danze del gol è Strefezza al 61′ su assist di Di Mariano, con il Cittadella che prima subisce lo svantaggio per poi replicare di carattere e orgoglio. Il pareggio arriva al 73′ con Carriro che trova Asencio che costringe il Lecce ad andare ai supplementari.

Proprio nell’extra time, è il Cittadella a trovare forze ed energie migliori riuscendo nel break decisivo in 7 minuti, tra il 93′ e il 100′. Nel segno di Tounkara che, entrato all’85’, trova una doppietta decisiva con cui completa la rimonta e regala la qualificazione ai suoi. Il Lecce non demorde, si riporta in partita grazie alla rete del2-3 di Colombo al 106′ e da quel momento inizia l’assedio senza sosta. Il Cittadella si difende come può e fa trascorrere i minuti difendendo con i denti il risicato vantaggio.

Leggi anche

Marco Tardelli e il Mondiale del 1982: “Una magia, trovammo quella misteriosa alchimia giusta”

Il fischio finale premia la formazione di Gorini mentre per Baroni e i suoi c’è solamente la consolazione di aver mostrato ottima presenza psicofisica fino alla fine. Il miglior viatico per digerire il prima possibile questa eliminazione dalla Coppa Italia e concentrarsi al debutto in campionato contro l’Inter.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage