TolfArte, 18a edizione con centinaia di artisti

Il 5, 6 e 7 agosto torna il pluripremiato Festival dei record TolfArte – Festival Internazionale dell’Arte di Strada e dell’Artigianato artistico, storica e rivoluzionaria manifestazione che in 18 anni ha coinvolto e trasformato l’assetto culturale e performativo di un intero territorio. Ambientata con una scenografia suggestiva nella creativa Città di Tolfa (Roma) e rigorosamente ad ingresso gratuito, TolfArte richiama ogni anno oltre 50.000 presenze da tutta Italia, e centinaia di artisti da tutto il mondo tra arte acrobatica e circense, musica, teatro, mostre di arte visiva, incontri letterari, forest therapy e l’amatissima sezione artigianato che quest’anno è curata da Hippy Market.

Dopo due edizioni contingentate che hanno garantito la sicurezza del pubblico, tema del 2022 è la “leggerezza” del vivere il momento presente in pieno contatto con gli artisti, gli artigiani, le persone e i luoghi del Festival, in un unico grande spazio e flusso magico. In questa 18a edizione TolfArte torna dunque nella sua formula originaria: aperta ed estesa in tutto il centro storico e nella Villa Comunale di Tolfa, con un vasto cartellone in cui come sempre non manca l’attenzione alle famiglie e ai più piccoli grazie anche a TolfArte Kids, il Festival “a misura di bambino” che da anni emoziona e conquista tra laboratori, spettacoli, parate e workshop.

Dal mondo della tv, della musica e…dell’alta cucina, domenica 7 agosto alle 23 sarà ospite di TolfArte Joe Bastianich, sul palco nel suo amato e coinvolgente ruolo di bluesman insieme alla band La Terza Classe per presentare live il nuovo album “Good Morning Italia” dalle sonorità ispirate alla musica rock, blues, soul e folk americana.

L’inaugurazione di TolfArte si terrà il 5 agosto alle 21 in piazza Vittorio Veneto, ed è stata affidata dal direttivo artistico al coreografo e danzatore internazionale Giordano Orchi, che negli anni ha collaborato con il Cirque du Soleil e con diverse produzioni di musical e teatro, firmando coreografie di opere come “L’uccello di fuoco” e “Siddhartha The Musical”. Per l’inaugurazione di TolfArte 2022 Orchi ha appositamente ha scritto e allestito l’affascinante spettacolo “Notte nel deserto”: una performance di danza e acrobatica aerea ispirata al famoso “mal d’Africa”, con un linguaggio artistico che fonde molteplici generi e che affascinerà il pubblico.

Il noto scrittore e criminologo Gino Saladini, sarà a TolfArte il 6 agosto al Palazzo dell’Orologio con Anthony Caruana per celebrare il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini con l’emozionante spettacolo di teatro di narrazione e musica “Pasolini, l’Ultima Notte”. Tra le novità di questa edizione, One Single Story, lo spettacolo di improvvisazione teatrale più lungo d’Italia ideato da The Spot, che avrà inizio sabato 6 e terminerà domenica 7 agosto, grazie alla creatività di decine di improvvisatori provenienti da tutta Italia, e intervallata da performance di altri artisti improvvisatori come Daniele Romeo, con i suoi famosi e attesissimi ritratti musicali estemporanei, e NVS, artisti specializzati in performance audio-visive improvvisate.

Tra gli altri ospiti musicali la band Slavi Bravissime Persone, in concerto domenica 7 agosto alle 22.30, formata da membri di band di culto del panorama indie underground italiano come Nobraino, Duo Bucolico e Supermarket. Tra gli altri artisti: Veeblefetzer, Axon e le street band Zastava Orkestar, Lestofunky, Gruppo Smilf.

Si riconferma la presenza del salotto letterario di TolfArte sabato 6 e domenica 7 agosto alle 19 a cura del Festival Tolfa Gialli&Noir (OFF) nel Cortile dell’ex Caserma in piazza Armando Diaz. Oltre allo spettacolo di Gino Saladini, il 6 agosto alle ore 19 Viola Di Grado, autrice di “Fame Blu” (La Nave di Teseo) intervistata da Marco Bartolomucci, membro del gruppo di lettura della Biblioteca Comunale di Tolfa; il 7 agosto alle ore 18.30 l’incontro con Elisa Casseri, autrice di “Grand Tour Sentimentale” (Solferino Libri) intervistata da Sergio Ceccarelli del Gruppo di Lettura della Biblioteca Comunale di Tolfa; alle 21 l’incontro con Elvira Seminara, autrice di “Diavoli di sabbia” (Einaudi) intervistata da Carla Melchiorri, insegnante e coordinatrice del gruppo di lettura di Civitavecchia.
Tra le attività collaterali, per il secondo anno torna un appuntamento ideato da Forest Therapy Lazio per il benessere del pubblico e il contatto con l’ambiente, al Castello della Rocca dei Frangipane, Al Ritmo delle Stagioni (Meditazione e concerto di archi): domenica 7 agosto si aspetterà il tramonto ascoltando miti e leggende che evocano il ritmo delle stagioni intorno al fuoco, accompagnati dalle dolci note del trio di archi Chromatic Trio, in un’esperienza di riconnessione alla natura ed i suoi elementi. I partecipanti saranno condotti in una meditazione guidata al tramonto ed in un laboratorio di scrittura creativa in piccoli gruppi.

La sezione dell’Arte Visiva aprirà al pubblico sabato 6 e domenica 7 agosto dalle ore 18, come di consueto nei due palazzi storici del Centro Storico: Palazzo Buttaoni e Palazzo dell’Orologio – in partnership con il Comune di Tolfa (Assessorato alla Cultura), SAT (Ideatore e promotore della Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte), Associazione il Barsolo, con Teatro ricerche, la Mostra “Maschere e Costumi della Commedia dell’Arte” dell’attore, autore, regista teatrale e costruttore di maschere Mario Gallo, che a Canale Monterano tiene laboratori per ragazzi in cui insegna le tecniche di costruzione della maschere della Commedia dell’Arte.

A Pallazzo Buttaoni, in mostra le pittrici Manuela Colanicchia, Giulia Perla e Giulia Mosca, i pittori Paolo Pardi e Kevin Superchi, l’illustratore Marco Petrigno, i fotografi Lorenzo Fortunati e Simone Cervarelli.
Il pittore norvegese Ivan Tveito Jørdre esporrà invece alla Villa Comunale, mentre Daniel Airi sarà in mostra presso lo Spazio Letterario nel cortile della ex caserma in piazza Armando Diaz.

A TolfArte 2022 per la prima volta ci sarà un mercato artigianale dal sapore internazionale, ma con un cuore tutto italiano, dove le menti più creative si incontrano e si fondono. Uno spazio dall’anima gitana, custode di bellezza, leggerezza e di un pizzico di magia. Presenti riciclo creativo, home decor, piante e fiori, vintage, illustrazioni, foto, quadri e stampa artistica grazie alla nuovissima partnership con HIPPY MARKET, in piazza Sant’Antonio, via Sant’Antonio e piazza Armando Diaz. A piazza Guglielmo Marconi vi sarà invece l’esposizione dei migliori artigiani selezionati direttamente da TolfArte provenienti dal comprensorio.

L’area del Festival dedicata ai bambini torna nel suo spazio più amato e naturale: la Villa Comunale. Sabato e domenica dalle 17 in poi i bambini potranno scegliere tra partecipare a laboratori di creatività o assistere numerosi spettacoli di teatro, giocoleria e burattini. Le proposte mirano a trasportare il piccolo pubblico in una bolla di leggerezza, con l’ausilio dei libri, le immagini, gli stimoli poetici e le canzoni.

Fonte : Roma Today