Il conduttore tv condannato per la droga dello stupro

Ciro Di Maio è stato condannato a 1 anno e 4 mesi e ad una multa di circa 3.800 euro a quasi un anno dal suo arresto. Le manette per il conduttore tv erano arrivate per detenzione ai fini di spaccio, per essersi fatto spedire dall’Olanda nella sua casa di Milano, in zona Loreto, un litro di Gbl, liquido incolore conosciuto anche come ‘droga dello stupro’.

La sentenza è stata letta giovedì mattina dal giudice della sesta sezione penale di Milano Paolo Guidi, che ha concesso all’imputato le attenuanti generiche e ha disposto per lui anche la revoca della patente per 2 anni. Inoltre, ha trasmesso gli atti alla Procura per indagare anche su eventuali altri fatti emersi nel dibattimento. Il pm Leonardo Lesti, titolare delle indagini condotte dalla Squadra mobile, aveva chiesto una condanna a 2 anni e a 3mila euro di multa per il 47enne, che fu volto tv di programmi di viaggi e fiction, oltre ad aver esordito a fine anni ’80 come uno dei ‘carramba boys’.

E sempre il pm ha spiegato che la droga “non era destinata ad un uso personale, almeno una parte non lo era”. E lo dimostrerebbero una “serie di acquisti fatti sul web nel corso nel tempo per quantità rilevanti” e le “chat acquisite sul suo telefono” già nel dicembre 2020, quando era stato arrestato per un ordine da 4 litri di Gbl dalla Cina. 

Chi è Ciro Di Maio

Ciro Di Maio – come si presenta nel suo sito, nasce a Napoli il 2 Maggio del 1975. È conduttore, autore e regista. Dal 2009 è il volto del canale Marcopolo per il quale cura e conduce il programma televisivo di successo Diario Di Viaggio girato in 30 paesi diversi in 5 continenti. Un’altra sua grande passione è da anni la fotografia: è fotoreporter e scrive recensioni di viaggio per il travel magazine Diari Di Viaggio di Marcopolo.

Firma inoltre campagne pubblicitarie e guide turistiche e ha all’attivo una mostra fotografica di scatti dedicati alla natura incontaminata dal titolo Gaia – la natura diventa arte, tuttora itinerante in Italia. Inviato per vari programmi di Raiuno e Sky, ha realizzato e condotto per i canali tematici del gruppo LT diversi prodotti televisivi: dai reportage e programmi rotocalchi in studio di cucina, moda, design, arte e fotografia.

Nel suo background anche partecipazioni come attore in fiction e film tv come Le tre rose di Eva 3,  Un Medico In Famiglia 9, Un posto al sole, Padri e figli. A teatro è stato nel cast del musical Grease della Compagnia della Rancia e protagonista del musical Naked Boys Singing per la regia di Roberto Croce. Molti ancora ricordano Ciro Di Maio al suo debutto con Raffaella Carrà nel 1988 in Carramba che fortuna!
 

Fonte : Today