Beatrice Valli smentisce le voci di gravidanza: “La pancia è gonfia per problemi di salute”

Beatrice Valli non è di nuovo incinta. L’infuencer, infatti, ha smentito ufficialmente le voci di una presunta quarta gravidanza girate sul web negli ultimi giorni a causa di un certo gonfiore notato sulla sua pancia che avrebbe lasciato intendere l’arrivo di un nuovo bebè. La Valli, che è stata protagonista di recente di un documentario su Real Time sulle sue nozze con Marco Fantini, ha voluto mettere a tacere una volta per tutte i rumors sull’arrivo di un quarto figlio e lo ha fatto sul su profilo Instagram. 

La modella, infatti, ha chiarito di non essere in dolce attesa come in tanti stavano sospettando per un “pancino” che sembrava spuntare nelle sue ultime foto. Questo gonfiore, però, non è legato a una gravidanza ma a un piccolo problema di salute dell’ex protagonista di Uomini e Donne. 

Beatrice, infatti, soffre di intolleranza al lattosio, una patologia che provoca gonfiore e, in occasione di questa smentita di gravidanza, la Valli ci ha tenuto anche a sottolineare quanto possa essere inopportuno per una donna ricevere continue domande così intime, su eventuali gravidanze o sul proprio aspetto fisico. 

“Trovo poco carino chiedere sempre (di un’eventuale gravidanza) o sostenere che io la stia tenendo nascosta – commenta Beatrice – cosa che potrei anche fare perché non sono obbligata a dirlo, anzi. Magari dietro questa domanda non c’è niente di male ma a volte si nascondono cose che fanno male, per cui una persona sta soffrendo o cose che banalmente non si vogliono esternare”. 

La ventisettenne e mamma di tre figli ha fatto anche riferimento al fatto che tutte le volte che ha rivelato di voler continuare ad allargare la famiglia le è stato risposto: “Ma non sei stanca di fare figli?” definendo questa domanda “assurda” e in grado di lasciarla sempre “sbalordita”. 

Dunque, per ora non c’è nessun bimbo in arrivo in casa Valli-Fantini anche se, a sentire le parole di Beatrice, la voglia di avere un quarto figlio, ci sarebbe eccome. 

Fonte : Today