Dune 2, svelata la data d’uscita

I fan di Dune, film del 2021 che ha vinto ben sei statuette ai Premi Oscar come Miglior fotografia, Migliore colonna sonora, Miglior montaggio, Miglior sonoro, Migliori effetti speciali e Miglior scenografia, dovranno attendere un mese in più prima di vedere il sequel. Infatti, il secondo capitolo era stato annunciato per il 20 ottobre 2023, ma la produzione ha invece dichiarato che il film sarà distribuito il 17 novembre 2023. La pellicola uscirà quasi in contemporanea con un’altra opera molto attesa come Hunger Games – The Ballad of Songbirds and Snakes, prequel della fortunata trilogia con Jennifer Lawrence (in realtà quattro film perché l’ultimo capitolo è stato diviso in due parti).

Il cast di Dune 2

Dune, da sabato 8 gennaio su Sky e NOW. La recensione del film

Il film vede ancora tra i protagonisti Timothee Chalamet, Zendaya, Josh Borlin, Javier Bardem e Rebecca Ferguson, già ammirati nella pellicola del 2021. Ci saranno, però, delle new entry che portano il nome di Florence Pugh, Christopher Walker, Austin Butler e, ultima in ordine cronologico di annuncio, Lea Seydoux, vista nel 2021 in No Time To Die, ultimo film di James Bond con protagonista Daniel Craig. Entro la fine dell’anno il regista Denis Villeneuve conta di poter iniziare le riprese del sequel, basato sulla seconda metà del romanzo di Frank Herbert. Dune ha racimolato al botteghino la cifra di 400 milioni di dollari, ottenendo grande successo da parte della critica e, come scritto pocanzi, vincendo ben sei premi Oscar su dieci nomination complessive. Come sceneggiatore è stato scelto Jon Spaihts, mentre nella produzione figura il regista Denis Villeneuve coadiuvato da Cale Boyter, Tanya Lapointe e Mary Parent. Per quanto concerne, invece, i produttori esecutivi, la lista è composta da Kim Herbert, Josh Grode, Richard P. Rubinstein, Thomas Tull, Brian Herbert, John Harrison, Jon Spaihts, Herbert W. Gains e David Valdes.

La trama di Dune

L’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Frank Herbert è ambientato nel futuro, dove esiste un pianeta di nome Arrakis soprannominato Dune (da qui il titolo di romanzo e film). È un posto formato da sabbia e presenta un’unica, preziosa materia prima. Stiamo parlando della “spezia”, una sostanza psichedelica che è simile a una polvere luccicante, che amplifica le capacità mentali delle persone e conferisce il dono della premonizione. Tutto ciò permette agli abitanti di poter intraprendere viaggi interstellari ed è considerata una sostanza sacra ai Fremen, i nativi di Dune. Negli Stati Uniti d’America il film è stato vietato ai minori di 13 anni a causa dei contenuti violenti, immagini inquietanti e materiale suggestivo.

Fonte : Sky Tg24