Quanto pagheremo le bollette di luce e gas con gli aiuti del governo

Giovedì 30 giugno il Consiglio dei ministri ha approvato il secondo passaggio del decreto bollette, che “contiene misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale per il terzo trimestre 2022 e per garantire la liquidità delle imprese che effettuano stoccaggio di gas naturale”.

  1. In cosa consistono gli aiuti?
  2. Quindi quanto pagheremo di bollette?
  3. Quanti fondi saranno stanziati?
  4. Quanto pagheremmo senza aiuti?

In cosa consistono gli aiuti?

Per ridurre gli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico L’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) annullerà, per il terzo trimestre 2022, le aliquote relative agli oneri generali di sistema elettrico sia nelle utenze domestiche con in quelle non domestiche con potenza disponibile fino a 16,5 kilowattora. Saranno inoltre ridotte l’Iva, al 5 per cento, e gli oneri generali nel settore del gas naturale.

Quanto pagheremo le bollette?

Rispetto al secondo trimestre 2022, per una famiglia tipo il terzo trimestre vedrà un lieve incremento per la bolletta dell’elettricità, stimato circa allo 0,4%, mentre rimarrà stabile la bolletta del gas. Arera avverte anche però che in termini di effetti finali, la spesa totale per la famiglia tipo in bollette elettriche tra il 1° ottobre 2021 e il 30 settembre 2022 “sarà di circa 1.071 euro“, ovvero il 91% in più rispetto agli stessi 12 mesi dell’anno precedente. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta del gassarà di circa 1.696 euro“, ovvero il 70,7% in più. Di conseguenza, anche se rispetto al trimestre precedente la situazione è stabile, il momento di crisi è evidente, e gli aiuti del governo quanto mai necessari.

Quanti fondi saranno stanziati?

Il decreto prevede che il governo stanzierà 3,044 miliardi di euro contro il rincaro dell’energia. Si tratta quindi di una cifra inferiore rispetto ai 3.271 miliardi precedentemente ipotizzati, perché risultano essere minori i fondi per azzerare gli oneri del sistema sia sulle bollette elettriche (1,915 miliardi contro 2,080) che sulle bollette del gas (292 milioni contro 470).

Quanto pagheremmo senza aiuti?

Secondo Arera, se non ci fossero stati gli aiuti, si sarebbe visto un aumento del 45% per la bolletta del gas e del 15% per la bolletta elettrica. Il presidente del Consiglio Mario Draghi, in conferenza stampa, ha sottolineato come in mancanza di queste approvazioni “ci sarebbe stato un disastro”, facendo presente che “per le bollette abbiamo speso 30 miliardi di euro dall’inizio dell’anno”. Con questo provvedimento e quelli che continueranno a seguire, questo importo salirà.

Fonte : Wired