Dhaka: proteste per le violenze settarie contro gli insegnanti non musulmani

Nei giorni scorsi un docente è stato ucciso a colpi di mazza, mentre il preside di una scuola è stato evacuato dalla polizia e costretto a dimettersi per la propria sicurezza. Una decina di alunni hanno iniziato uno sciopero della fame in segno di solidarietà. Insegnante cattolico: “Chiediamo una punizione esemplare”.

Dhaka (AsiaNews) – Centinaia di insegnanti e studenti hanno manifestato in diverse località del Paese in solidarietà con i docenti delle minoranze religiose perseguitati da musulmani integralisti. 

Nei giorni scorsi Utpal Kumar Biswas, docente dello Haji Yunus Ali School and College di Ashulia, è stato picchiato a morte. Swapan Kumar Biswas, preside del Mirzapur United Degree College di Narai è stato portato in salvo dalla polizia e costretto a dimettersi in seguito a scontri violenti verificatisi all’interno della scuola. 

Almeno 10 studenti provenienti da diversi atenei il 29 giugno hanno iniziato uno sciopero della fame chiedendo l’arresto dei responsabili.

Ad Ashulia uno studente di 18 anni, Ashraful Islam Jitu, dopo essere stato rimproverato da Utpal Kumar per i frequenti ritardi, ha preso una mazza da cricket e picchiato a morte il professore, che insegnava alla facoltà di scienze politiche ed era a capo del dipartimento disciplinare.

A Narail, invece, tutto è iniziato il 16 giugno quando Rahul Dev Roy, uno studente indù, è stato accusato di aver pubblicato su Facebook un post in favore di Nupur Sharma, la portavoce del Bharatiya Janata Party espulsa dal partito per i suoi commenti offensivi verso il profeta Muhammad e l’Islam.

Gli alunni musulmani hanno informato il preside Swapan Kumar Biswas che ha subito portato lo studente indù nel proprio ufficio e chiamato la polizia. In poco tempo si è diffuso il sospetto che il preside volesse proteggere l’allievo perché appartenente alla sua stessa minoranza religiosa. A quel punto il campus della scuola è stato invaso da fanatici, che hanno bruciato tre motociclette, tra cui quella del preside.

Quando Swapan Kumar è stato portato fuori dal college dalla polizia alcuni studenti gli hanno legato al collo delle scarpe. Rahul Dev Roy è stato arrestato ai sensi della legge sulla sicurezza digitale ma il caso è stato archiviato dopo 9 giorni dopo. Nonostante un video diventato virale ritragga il preside con al collo un laccio di scarpe, la polizia nega di aver assistito all’incidente. Un ragazzo di 22 anni, Rahmatullah Biswas Rony, è stato invece arrestato con l’accusa di insulto alla religione. Swapan Kumar è stato sostituito e ora si nasconde in un luogo sicuro con la propria famiglia.

“Condanno fermamente l’uccisione di Utpal Kumar Biswas e la persecuzione di Swapan Kumar Biswas”, ha commentato ad AsiaNews l’insegnante cattolico Cornelius Milon D’Cruze, vice preside della Heed International School di Sadarghat. “Chiediamo una punizione esemplare per i responsabili di questi episodi”.

“Il rispetto per gli insegnanti è ovunque. Ma alcuni studenti non hanno ricevuto la formazione dalla loro famiglia e per questo fanno del male agli insegnanti. È molto triste”, ha aggiunto.

Fonte : Asia