“Napoletana”, l’omaggio di Mariangela D’Abbraccio alla sua Napoli

Il festival I Concerti nel Parco prosegue domenica 3 luglio con “NAPOLETANA” nuovo omaggio di Mariangela D’Abbraccio alla sua Napoli. 

“Napoletana” è il terzo concerto – spettacolo, dopo “Nel cuore di Totò” e  “Amarafemmena”, che va a completare un percorso musicale che Mariangela D’Abbraccio ha fatto negli ultimi anni scavando nella propria matrice di attrice e cantante napoletana. 

“NAPOLETANA”, per la regia di Francesco Tavassi, sarà un concentrato di energia e di emozioni: parole e musica, frammenti tratti dai grandi autori napoletani, classici e contemporanei, Eduardo, Di Giacomo, Bovio, Viviani, Patroni Griffi, Moscato, De Curtis, Modugno, Pino Daniele, Carosone, Gragnaniello, sono infatti alcuni degli autori che si incontrano in questo concerto-spettacolo in cui la musica si fonde e fa da contrappunto, dialoga con Mariangela, simbolo di una femminilità amara e passionale, vitale, estrema, integralmente “napoletana”, personaggio eterno delle pagine della letteratura, della canzone, del teatro, della vita reale, dalla corte borbonica alle periferie violente governate dalla camorra dei nostri giorni.

Accompagnano la D’Abbraccio un gruppo di  musicisti italiani di valore, già conosciuti al grande pubblico, sono Nhare Testi, violino, Gianluca Casadei, fisarmonica, Paolo Mari, chitarra, Riccardo Gola, contrabbasso, Gianmarco Carlini, batteria e percussioni.

La loro musica è ricca di contaminazioni: un po’ zingara, un po’ argentina,con un po’ di swing e di jazz ma anche gli echi delle ballate dell’est europeo, la ritmica e certi colori partenopei ma soprattutto quella pulsione tribale tipica delle danze popolari. Uno stile così ricco di soluzioni, da darci la possibilità di affrontare anche i classici rivivendone l’emozione vitale, senza necessariamente rifugiarsi in una ripetuta e a volte svuotata tradizione.  

 

Fonte : Roma Today