Dan Aykroyd compie 70 anni: ‘Se fa ridere me, magari farà ridere anche gli altri’

A Dan Aykroyd si vuol bene come se fosse un vecchio, caro amico: tra un The Blues Brothers e un Ghostbusters, l’attore statunitense è stato capace di entrare nelle vite di tutti noi a suon di prestazioni memorabili, battute iconiche e film diventati dei veri cult immortali. Ma come fa il buon Dan a non sbagliare un colpo?

Nel giorno del suo 70esimo compleanno (Dan Aykroyd nacque a Ottawa l’1 luglio 1952), ci sono tornate in mente alcune dichiarazioni della star di Una Poltrona per Due sul suo lavoro di attore e soprattutto di comico, con le quali il nostro provò a spiegare il modo in cui ragiona ogni volta che c’è da comprendere se un film o una battuta riuscirà a divertire il pubblico.

Il mio atteggiamento è sempre stato: ‘Hey, non sarebbe divertente se…’ Se la cosa fa ridere me, probabilmente farà ridere anche qualcun altro. È da questo punto che sono sempre partito. Il mio compito è quello di divertire, di far sì che la gente rida e dimentichi il mondo reale per un po’ di tempo. Non è sempre così semplice. Non sono mai completamente soddisfatto di ciò che faccio. Se riesco ad avere successo con l’80% di ciò che faccio allora posso dire di star facendo un buon lavoro, per gli spettatori e per me stesso” furono le parole di Aykroyd al riguardo.

E voi, in quale dei suoi tanti successi avete preferito Dan Aykroyd? Fatecelo sapere nei commenti! Recentemente, ricordiamo, Aykroyd ha messo fine al suo matrimonio con Donna Dixon, durato ben 40 anni.

Fonte : Everyeye