Doctor Strange 3, quando uscirà il terzo film sullo Stregone Supremo?

Ormai gli standalone MCU dedicati ai singoli eroi assumono un valore globale nel procedere dell’universo cinematico, al di là del personaggio. Questo è più che mai vero per il secondo capitolo sul Doctor Strange e sul concetto di Multiverso. Ma dopo la conferma di un suo ritorno, quanto dovremo attender per un terzo film?

Risposta a bruciapelo: non poco. Risposta meno ottimistica: tanto. Ed entrambe hanno a che fare, appunto, con la radicale trasformazione del Marvel Cinematic Universe in una continuity sempre più interconnessa, in cui il concetto di film standalone – almeno per come veniva inteso nel corso della Fase 1 – non ha più molto senso. A meno che non si tratti di una prima pellicola volta a introdurre un nuovo personaggio. Ma non è questo il caso. Uno su tutti, lo Stephen Strange di Benedict Cumberbatch è apparso numerose volte dai tempi del primo capitolo a lui dedicato, in molti più ensemble di quanti standalone gli siano stati dedicati.

Per questo, quando a conclusione del suo ultimo film leggiamo l’attesa dicitura di rito (“Doctor Strange tornerà”) non siamo più tanto sicuri si riferisca a un terzo film o a un progetto più grande, anche se in generale, in quei casi, i Marvel Studios segnalano anche l’ensemble in questione. Qualunque sia la prossima apparizione di Strange, sembra direttamente collegata (attenzione, spoiler!) al debutto di Clea interpretata da Charlize Theron. Gli eventi del film di Sam Raimi hanno compromesso il Multiverso e la donna chiede aiuto allo Stregone per mettere ordine nello scontro fra incursioni.

Nei fumetti, questo evento è in realtà direttamente collegato a Secret Wars, il gigantesco ensemble che molti sperano di vedere annunciato al panel MCU del Comic Con. Qualunque sia l’esito, è probabile che Kevin Feige voglia capitalizzare il personaggio e gli eventi che ha causato in un progetto più esteso, prima di poter gettare le basi per una nuova vicenda di dimensioni più ridotte. Si tratta in fondo della strategia Marvel ormai rodata: un po’ di standalone, poi dei grandi ensemble (ma dopo anni) e solo alla fine un ritorno ai singoli personaggi per tirare i fili di quanto accaduto. Tutto questo per dire che, ovviamente, non solo non abbiamo risposte su una possibile data di Doctor Strange 3. Ma in realtà non è neanche nell’aria.

Con i complicatissimi intrecci che vanno ormai creando, i Marvel Studios programmano con larghissimo anticipo i titoli delle loro Fasi e il calendario è già molto pieno di qui fino al 2023-2024. Manca pochissimo a Thor Love and Thunder, dopo il quale avremo il tempo di vedere solo Wakanda Forever entro la fine dell’anno. Il prossimo, invece, è già parzialmente occupato dalle uscite confermate di Ant-Man and the Wasp: Quantumania, dal terzo capitolo di commiato dei Guardiani della Galassia e dal The Marvels sequel di Captain Marvel. Da lì in poi saremo già nella Fase 5, con i lavori che procedono su Deadpool 3, su Captain America 4, sul primo film su Blade e su quello dei Fantastici 4. E in tutti questi casi una data non c’è ed è probabile si protraggano fino al 2025. Senza contare il sequel di Shang-Chi e il primo capitolo della nuova trilogia su Spider-Man, che certamente vedremo prima di Doctor Strange 3.

Considerando tutto questo e che fra i primi due capitoli sul Doctor Strange sono intercorsi ben sei anni, l’unica speranza è che il nuovo ritmo ingranato dal MCU di quattro film all’anno (ormai) riduca di poco questo lasso. Ma comunque, prima del 2026, sembra quasi impossibile scommetterci sopra. Dopo, si vedrà.

Fonte : Everyeye