I primi 100 milioni di followers di Musk

Elon Musk ha appena tagliato il traguardo dei 100 milioni di followers su Twitter. E’ ad un passo dal riprendere Cristiano Ronaldo, poi toccherà a Rihanna, Katy Perry e Justin Bieber e infine Barack Obama che guida la classifica generale a quota 132 milioni. Questione di qualche settimana e Twitter avrà un nuovo re.

Infatti nell’ultimo mese e mezzo Musk ha guadagnato 20 milioni di followers, l’ex presidente degli Stati Uniti appena uno. Se Musk alla fine davvero comprerà Twitter, comprerà il social network di cui è l’utilizzatore di maggior successo. Questo primato non arriva per caso.

Musk cresce più di tutti perché Twitter lo usa più di tutti. Di più: perché anche grazie a Twitter ha trasformato la sua vita in un reality show: ogni giorno si racconta, esterna, discute, litiga, scherza. Sembra incredibile che in mezzo a tutto questo twittare trovi anche il tempo di lavorare e guidare alcune delle aziende più importanti del mondo come Tesla e SpaceX. Al contrario gli altri ormai praticamente tacciono e hanno affidato la gestione del profilo agli addetti stampa che ne fanno un uso algido e di fatto promozionale e quindi poco interessante.

E’ stato lo stesso Musk qualche mese fa a notarlo, con un tweet ovviamente, in cui si chiedeva: “Twitter sta morendo?”, proprio perché i profili con maggior seguito erano di fatto inerti. La verità è che per le cosiddette celebrities Instagram e Tik Tok funzionano molto meglio, Twitter invece resta il social perfetto per le notizie. Musk è riuscito ad impadronirsene solo perché è diventato lui stesso la notizia: qualche giorno fa uno dei più importanti siti di tecnologia del mondo ha rilanciato una newsletter intitolata “This Week in Elon”, ovvero che ha fatto e soprattutto detto Musk questa settimana. Va detto che non ha scelto la settimana ideale per ripartire: per la prima volta Musk tace da una settimana esatta. Sarà in vacanza? O avrà deciso di chiudere il reality show che aveva inventato?

Fonte : Repubblica