Incidente in autostrada, centauro perde il controllo della moto e va a sbattere: morto sul colpo

29 Giugno 2022

Tragedia nella mattinata di oggi, mercoledì 29 giugno, lungo l’autostrada A1 Milano-Napoli, all’altezza di Cadeo. Un uomo di 65 anni è morto a seguito di un grave incidente stradale.

128 CONDIVISIONI

Immagine di repertorio

Tragedia nella mattinata di oggi, mercoledì 29 giugno, lungo l’autostrada A1 Milano-Napoli, all’altezza di Cadeo. Un uomo di 65 anni è morto a seguito di un grave incidente stradale che ha visto coinvolta la sua moto. Ferita anche una donna di un anno più giovane che viaggiava sul sellino del passeggero. A nulla, purtroppo, sono serviti gli sforzi del personale medico del 118 giunto sul posto.

Tragedia lungo la A1, 65enne sbanda con la moto e muore

Secondo quanto comunicato dall’Agenzia regionale emergenza urgenza della Lombardia, il motociclista, residente nella provincia di Milano, è stato trovato privo di conoscenza riverso al suolo. La donna, invece, è stata trovata con alcune ferite. Per questo motivo, dopo una prima medicazione in loco, è stata trasportata con l’elisoccorso al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Parma dove è stata ricoverata in condizioni di media gravità. Nel frattempo gli operatori sanitari hanno tentato in tutti i modi di rianimare il centauro, purtroppo senza fortuna. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Il motociclista avrebbe perso il controllo del mezzo

Lungo l’autostrada A1 sono arrivati anche gli agenti della polizia stradale per mettere in sicurezza la zona e effettuare gli accertamenti del caso per ricostruire l’accaduto. Secondo le prime informazioni filtrate, pare che il 65enne abbia fatto tutto da solo. All’improvviso, per cause ancora da accertare, il centauro avrebbe perso il controllo della moto capitombolando violentemente a terra. Forti i disagi per il traffico, bloccato per tutto il tempo in cui i soccorritori sono rimasti in zona per completare le operazioni di medicazione della ferita.

128 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage