Incendi a Roma: 400 interventi in 72 ore, l’emergenza anche in provincia

La quiete dopo la tempesta. La giornata di martedì 28 giugno ha dato un pò di tregua ai vigili del fuoco e ai volontari della protezione civile. Una giornata, comunque, di duro lavoro se si pensa che per ben novanta volta a Roma e in provincia i soccorritori sono dovuti intervenire per spegnere roghi di sterpaglie, colture e boschi. 

Insomma, l’emergenza incendi dopo la giornata da incubo di lunedì, non è finita. Forse, si è spostata. Nelle ultime 72 ore sono stati oltre 400 gli interventi dei vigili del fuoco impegnati su Roma e provincia.

Il fronte di fuoco

La siccità, le temperature altissime – ieri si sono superati i 40 gradi – e il forte vento stanno aggravando una situazione che, anche nelle estati passate, aveva messo a dura prova il territorio capitolino. Impegnati, per far fronte all’emergenza, circa 350 uomini dei vigili del fuoco in azione su più fronti. 

Nulla può essere lasciato al caso. Ieri gli interventi hanno riguardato le zone di Velletri, Marcellina, Pomezia, Tor Carbone, Montecompatri, Albano Laziale, Lunghezza e San Gregorio da Sassola. A supporto del comando di Roma, in difficoltà di organico, sono intervenute le squadre dei comandi di L’Aquila, Macerata, Isernia, Napoli, Perugia e Firenze.

Indagine per il maxi rogo sull’Aurelia

Nel frattempo la Procura di Roma ha aperto un fascicolo in relazione al maxi incendio scoppiato nella zona di via Aurelia. Al momento si procede per l’ipotesi di incendio colposo poiché non sarebbero emersi elementi relativi a possibili inneschi.

Le fiamme divampate lunedì hanno interessato un’ampia area, raggiungendo anche un parcheggio di camper, dove erano presenti bombole a gpl poi esplose. Diverse le persone intossicate che sono state visitate sul posto dai sanitari mentre per una donna con un bimbo è stato necessario il trasferimento al Gemelli in codice giallo. 

Al momento una delle ipotesi più accreditate, a quanto si apprende, è che il rogo possa essere partito da un incendio di sterpaglie ai margini della strada. Il caldo e il vento avrebbero poi fatto propagare rapidamente le fiamme fino a creare il maxi incendio che investito ieri pomeriggio un’ampia zona di via Aurelia. Le indagini sono ancora in cor

Fonte : Roma Today