Thor Love and Thunder, Waititi: “A Russell Crowe il ruolo di Zeus ricordava Il Gladiatore”

Ormai manca poco più di una settimana all’arrivo di Thor: Love and Thunder nelle sale cinematografiche di tutto il mondo e i suoi interpreti stanno conducendo la campagna promozionale con ritmi sempre più serrati. Nel corso di una nuova intervista, Taika Waititi ha rivelato che Russell Crowe era inizialmente riluttante sulla sua partecipazione.

In pratica, Russell Crowe era piuttosto riluttante a interpretare Zeus in Thor: Love and Thunder a causa della sua somiglianza con Massimo de Il Gladiatore. Nell’intervista, cui ha preso parte anche Chris Hemsworth, è stato quest’ultimo a chiedere se il regista avesse incontrato qualche resistenza da parte dell’attore Premio Oscar.

Un po’“, ha risposto Waititi, “perché penso che quando si legge la sceneggiatura, lo descrive che si sente un po’ come Massimo, e ovviamente non vuole interpretare di nuovo Massimo“.

Massimo Decimo Meridio, il gladiatore romano protagonista del film di Ridley Scott del 2000, vincitore di un Oscar, è senza dubbio il ruolo più famoso di Crowe. Non è difficile notare le somiglianze tra Massimo e Zeus – a partire dalla corazza – ma Crowe ha sovvertito le aspettative per rendere il personaggio, essenzialmente, un anti-Massimo.

È così sfacciato [nella sua interpretazione]“, ha continuato Waititi. “È Russell in un modo in cui non l’ho mai visto prima“. “Ho pensato la stessa cosa“, ha aggiunto Hemsworth. “Pensavo che sarebbe stata una strizzata d’occhio al Gladiatore, e lui si è divertito, è stato autoironico e l’ha stravolta“. I due hanno poi espresso il loro reciproco apprezzamento per il “numero di Crowe in tutù che scende le scale“.

Mentre aspettiamo che l’embargo termini per la nostra recensione, vi rimandiamo alle prime recensioni di Thor 4 e al futuro di Chris Hemsworth ai Marvel Studios.

Fonte : Everyeye