Sostanza chimica nel bicchiere d’acqua servito al bar: guardia giurata finisce in ospedale

Giallo nella zona di Rebbibia, nel IV municipio Tiburtino. Una guardia giurata particolare è finita in ospedale dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua contenente sostanze chimiche. Ingerito il liquido, il vigilante ha da subito accusato dei forti dolori allo stomaco tanto da dover raggiungere l’ospedale più vicino. Una volta al pronto soccorso i medici hanno accertato una intossicazione all’esofago ed allo stomaco conseguenze dell’ingerimento da parte del 53enne romano di “sostanza chimica”. 

I fatti sono accaduti intorno alle 21:00 di domenica 26 giugno quando la guardia giurata particolare è andata a prendere un caffè in compagnia di un lavoratore dell’Atac in un locale della zona Tiburtina, nel quadrante nord est della Capitale. Insieme alle due tazzine di caffè anche i rispettivi bicchieri d’acqua, versati da una bottiglia. Bevuto un sorso il vigilante romano si è quindi sentito male e si è recato al pronto soccorso del policlinico Umberto I di Roma.

Sporta denuncia da parte della guardia giurata, il 53enne è stato ascoltato dai carabinieri della stazione Roma Santa Maria del Soccorso. Sequestrata la bottiglia d’acqua incriminata, il liquido è stato inviato nei laboratori chimici per accertarne il contenuto e fare luce sul mistero. Bocche cucite da parte degli investigatori dell’arma che al momento non escludono nessuna ipotesi. 
 

Fonte : Roma Today