Anticorpi a fumetti, la mostra di Pat Carra al Castello di Santa Severa

“Sotto il Cielo del Castello di Santa Severa”, rassegna promossa dalla Regione Lazio e organizzata dalla società regionale LAZIOcrea in collaborazione con ATCL – Circuito Multidisciplinare del Lazio, presenta dal 6 luglio all’11 settembre la mostra Anticorpi a fumetti di Pat Carra. 

Con la mostra Anticorpi a fumetti, Pat Carra interroga la pandemia da Covid19 in chiave umoristica e satirica, passando dalla crisi della sanità a quella sociale e politica, dalle paure attraversate negli ultimi due anni al pandemonio del presente. Una carrellata di fumetti fissa i momenti cruciali dell’emergenza: il motto “io resto a casa”, il burn out del personale sanitario, i dilemmi dello smart working e della didattica a distanza, l’avvento dei vaccini, l’obbligo di green pass, il rumore della guerra e così via. 

Decine di vignette e strisce illuminano le sfaccettature di questo trauma collettivo e lo riportano a una misura umana, facendo ridere e sorridere. Un’attonita ragazza si chiede “Pandemonio è il maschile di pandemia?”. Di fumetto in fumetto, sfilano dialoghi tra amiche, medici e pazienti, bombe e margherite, maghe, gatte, vermi, larve… anche il virus ha un volto per parlargli meglio e non ridurlo a un fantasma scientifico. Ogni personaggio, come accade nelle favole, ha voce. 

La mostra, che ha esordito a Parma Capitale della Cultura nel 2021, è attualizzata e arricchita da nuove tavole per il Castello di Santa Severa, uno spazio magico per favole moderne, di paura e di speranza. 

Fonte : Roma Today