I bambini più terrificanti dei film horror

C’è chi li chiama “angioletti”; chi, come Freud, li definisce “perversi polimorfi”. Per gli autori della letteratura e dei film horror sono spesso creature demoniache o comunque in grado di instillare un sacro terrore. Al netto di bimbi spaventosi che non sono tali – Esther, per esempio, protagonista di Orphan, è una trentenne psicopatica che si spaccia per dodicenne – e di quelli che vengono considerati mostri orripilanti anche se non lo sono davvero – la povera Charlie di Hereditary, sacrificata dalla nonna a un demone – i film horror sono zeppi di piccoli umani da brivido. Eccone alcuni tra i più memorabili.

Fonte : Wired