Previsioni meteo, prossima settimana rovente: al sud picchi superiori ai 40 gradi

26 Giugno 2022

L’alta pressione e la massa d’aria molto calda al suo interno dovrebbero insistere nell’area mediterranea almeno fino a domenica prossima.

0 CONDIVISIONI

(foto Ian Waldie/Getty Images)

Chi sperava che la prossima settimane il meteo sarebbe stato più clemente e la calura opprimente sarebbe diminuita è destinato a rimanere deluso. L’anticiclone nord-africano, dopo il temporaneo indebolimento degli ultimi due giorni, coinciso con una attenuazione della calura al Centro-Nord, torna da oggi a rafforzarsi ed estendersi fino alle regioni settentrionali.

Sul fronte del caldo e della siccità continuano dunque le cattive notizie: l’alta pressione e la massa d’aria molto calda al suo interno – affermano i meteorologi di Meteo Expert – dovrebbero insistere nell’area mediterranea almeno fino a domenica prossima, quindi anche all’inizio di luglio. Ne conseguono quindi altri giorni con prevalente assenza di piogge e temperature in crescita verso picchi vicini o anche oltre i 40 gradi al Centro-Sud. Al Nord, dopo la nuova impennata tra oggi e domani, con punte di nuovo intorno ai 35 gradi soprattutto al Nordest, dovremmo registrare una nuova temporanea attenuazione del caldo intenso nella giornata di martedì. Una perturbazione dovrebbe infatti attraversare le Alpi e il Nord-Ovest causando una fase temporalesca anche in pianura e con fenomeni forti. Mercoledì l’aria meno calda potrebbe temporaneamente estendersi fino al Centro ma con cali contenuti, dell’ordine dei 2-3 gradi.

Per quanto riguarda la giornata di domani, lunedì 27 giugno, in città come Roma e Firenze si toccheranno punte massime fino a 39°C; farà però molto caldo anche nel resto dell’Italia, con valori diffusamente oltre i 35/36°C. Non sono da escludere picchi massimi oltre i 43/44°C nelle zone interne della Sardegna e della Sicilia, che nei prossimi giorni potrebbero segnare dei record per la fine di Giugno. Insomma, all’orizzonte non sono previste piogge né cali significativi delle temperature: una pessima notizia, per chi sperava in un allentamento della siccità.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage