Passeggia in strada e viene pestato a sangue, 47enne in prognosi riservata

Forse uno sguardo o una parola di troppo. Un innesco comunque futile che ha però scatenato la furia di due uomini, un romano di 38 anni e un suo amico che hanno insultato e aggredito un 47enne, lasciandolo a terra stordito e insanguinato dopo averlo picchiato. 

È successo nel tardo pomeriggio di martedì, a Fiumicino. La vittima stava camminando in via Taro. Ad un certo punto, due uomini lo hanno puntato e hanno iniziato a colpirlo con una raffica di pugni e calci. Il 47enne, lasciato agonizzante, è stato soccorso da alcuni passanti che hanno chiamato il numero unico per le emergenze. 

Il personale del 118, ha soccorso l’uomo portandolo in codice rosso all’ospedale Grassi di Ostia dove è stato ricoverato in prognosi riservata riportando fratture alle costole. Nel frattempo, gli agenti del commissariato di Fiumicino della polizia di Stato accorsi, sono riusciti a bloccare uno dei due aggressori, il romano di 38 anni. 

Arrestato con l’accusa di lesioni personali, la sua posizione è al vaglio degli inquirenti. Il complice, riusciti a fuggire, resta nel mirino degli investigatori della polizia. 

Fonte : Roma Today