Calciomercato Roma, Frattesi è più vicino: come cambia il centrocampo giallorosso

La Roma continua a lavorare sulla sua priorità di mercato: riorganizzare il centrocampo. Fra nuovi arrivi e cessioni è questo il diktat di Mourinho aspettando novità per l’attacco dove tutto ruota attorno al futuro di Zaniolo. 

Frattesi-Roma, c’è l’accordo

Ore frenetiche per Tiago Pinto. Il general manager romanista ha trovato l’accordo per riportare a Trigoria Davide Frattesi (’99). Il centrocampista romano è l’uomo scelto da Mou per rafforzare la mediana e sostituire Mkhitaryan. La Roma ha già l’accordo con Frattesi: un quinquennale da due milioni a stagione, col giocatore entusiasta di vestire la maglia giallorossa e desideroso di lavorare con Mourinho. Manca però l’intesa col Sassuolo. I neroverdi, che avrebbero dovuto versare una cifra pari al 30% della vendita del calciatore proprio alla Roma come accordo del trasferimento in Emilia di Frattesi nel 2017, chiedono 20 milioni di euro. La Roma ne offre 15. A Trigoria c’è ottimismo con, i giallorossi che sperano di abbassare le pretese neroverdi anche con  l’inserimento di qualche giovane. 

Il centrocampo della Roma 

Mourinho per la Roma 2022/2023 punta su un centrocampo di muscoli. Lo Special One infatti vuole 4 centrocampisti di forza che ha individuato in Matic, Cristante (prossimo al rinnovo), Frattesi e uno fra Luiz dell’Aston Villa (che piace molto), Aouar e Sergio Oliveira. Un poker di centrocampisti, una doppia coppia per far alzare l’asticella e far lievitare il rendimento della sua Roma. A loro si va ad aggiungere anche Edoardo Bove (2002) ritenuto incedibile dallo Special One. Sulla lista dei partenti tutti gli altri: Veretout che piace in Francia, Diawara e Villar che hanno mercato in Spagna e in Italia e Darboe. Rebus Sergio Oliveira. Il portoghese è in prestito dal Porto e la Roma vorrebbe rinnovare questa formula. I lusitani speravano in una cessione a titolo definitivo ma nelle ultime ore stanno aprendo alla possibilità di rinnovare il prestito del calciatore ai capitolini, magari inserendo un obbligo di riscatto.

Come cambia il centrocampo della Roma

I 4 centrocampisti saranno utile per la transizione/riproposizione del 4-2-3-1 tanto amato da Mou e accantonato dopo vari tentativi nel suo primo anno romanista. Lo Special One infatti punta su un centrocampo formato dagli interscambiabili Cristante/Matic più Frattesi e uno fra Sergio Oliveira o un nuovo acquisto. La diga di centrocampo nell’idea del tecnico dovrebbe supportare un tridente di trequartisti che nei sogni di Mou sarebbe composto da Isco-Pellegrini e uno fra Zaniolo o Guedes, ma in lizza c’è anche Berardi. 

Se il passaggio al 4-2-3-1 è obiettivo di Mou, lo Special One non abbandonerà immediatamente (e nel corso della stagione) il 3-4-1-2 e il 3-4-2-1. In entrambi i casi a centrocampo si vedranno uno fra Cristante e Matic (difficilmente entrambi insieme) e uno dei futuri arrivi, Frattesi su tutti col compito di non far rimpiangere Mkhitaryan promesso sposo dell’Inter con cui ha già sostenuto le visite mediche. Sulla trequarti l’asse portante sarà Pellegrini, con Mou che vorrebbe affiancare al capitano e Abraham almeno un nuovo innesto: Isco il prediletto. Ma per la fisionomia dell’attacco romanista tutto dipenderà dal futuro di Zaniolo. 

Fonte : Roma Today