Forum Pa 2022, torna live il racconto sul cambiamento della pubblica amministrazione

Ecco come si articola il calendario degli appuntamenti incentrati sull’innovazione e sulla trasformazione digitale della Pa che prevedono la media partnership di Wired:

14 giugno – ore 12. Il ruolo della partnership pubblico-privato, quale fattore abilitante dei processi di trasformazione delineati dalle strategie nazionali è al centro del dibattito che vede la partecipazione di Mauro Minenna, Capo Dipartimento per la trasformazione digitale Presidenza del Consiglio dei Ministri; Valeria Fascione, Assessore alla Ricerca, all’Innovazione e alle Startup presso Regione Campania; Andrea Rangone, docente Politecnico di Milano e chairman Digital 360; Francesca Reich, Amministratore delegato e Direttore generale Istituto Poligrafico e Zecca di Stato. Moderano Gianni Dominici, Direttore generale di Fpa, e Luca Zorloni, Responsabile sito e area digitale Wired Italia.

15 giugno – ore 12. Quale governance dell’innovazione? Come si struttura la collaborazione tra istituzioni centrali ed enti territoriali, decisiva per l’implementazione delle diverse progettualità previste dal Pnrr? Tra gli ospiti del panel, Massimo Fedeli, Direttore centrale per le tecnologie informatiche Istat; Cecilia Del Re, Assessora per urbanistica, ambiente, agricoltura urbana, turismo, fiere e congressi, innovazione tecnologica, sistemi informativi, coordinamento progetti Recovery Plan, smart city, piano gestione Unesco, Comune di Firenze; Luca Rigoni, Transformation Office del Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri; Paola Salomoni, Assessore alla scuola, università, ricerca, agenda digitale Regione Emilia Romagna. 
Moderano Gianni Dominici, Direttore generale di Fpa, e Luca Zorloni, Responsabile sito e area digitale Wired Italia.

16 giugno – ore 12. Per raggiungere gli obiettivi delineati dal Pnrr, saranno essenziali anche tecnologie di avanguardia. Ne discutono, tra i relatori, Vincenzo Caridi, Direttore Generale Inps; Mario Nobile, Direttore Generale per i Sistemi Informativi e Statistici Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili; Francesco Paorici, Direttore generale Agid. 
Moderano Gianni Dominici, Direttore generale di Fpa, e Federico Ferrazza, Direttore Wired Italia.

17 giugno – ore 11:40. Un capitale umano da valorizzare ma anche competenze digitali da sviluppare: una questione non più rimandabile per la Pa, per diventare più competitiva e rispondere meglio alle esigenze di cittadini e imprese. Ne discutono Stefano Tomasini; Direttore Centrale Organizzazione Digitale Inail; Tiziana Catarci, Direttrice Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale A.Ruberti Università degli Studi di Roma La Sapienza; Davide D’Amico, Direttore Generale per i sistemi informativi e la statistica Ministero dell’Istruzione; Roberta Cocco, Co-Coordinatrice Comitato consultivo per la Pa digitale e Consulente del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale; Roberta Lombardi, Assessora alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale Regione Lazio. 
Moderano Gianni Dominici, Direttore generale di Fpa, e Federico Ferrazza, Direttore Wired Italia.

Sarà possibile seguire i talk citati in diretta, sul sito di Wired.

Forum Pa si conferma come un appuntamento di riferimento per chi vuole comprendere le grandi trasformazioni del Paese e le politiche che plasmeranno l’Italia del prossimo futuro. Ma è anche l’ambito per ascoltare i punti di vista di ospiti italiani e internazionali che gravitano lontano dal perimetro della Pa e della politica. Lo confermano i nomi dei protagonisti dei keynote speech in programma: Michael Spence, premio Nobel per l’Economia; Francesca Gino, Professoressa dell’Harvard Business School; Marco Alberti, Ambasciatore italiano in Kazakhistan; Cass Sunstein, Professore della Harward Law School; Bas Boorsma, Chief Digital Officer della Città di Rotterdam; Paola Gianotti, atleta, coach e speaker motivazionale; Mauro Berruto, ex allenatore di volley oggi docente della Scuola Holden di Torino. 

Fonte : Wired