Qatar 2022: Galles qualificato, un autogol beffa l’Ucraina

Nessuna impresa, e nessun lieto fine per l’Ucraina. Si infrange nella finalissima dei play-off contro il Galles il sogno della nazionale gialloblu, che pure era riuscita ad espugnare Glasgow nella semifinale, rifilando un netto 3-1 ai padroni di casa della Scozia. A Cardiff decide, in maniera beffarda, un autogol di Yarmolenko, che su una punizione a mezza altezza calciata da Bale devia il pallone nella propria porta di testa, nel più classico degli infortuni difensivi che assumerà le sembianze di episodio decisivo. E tutto nonostante l’eccellente primo tempo della formazione ucraina, che si è vista annullare una rete – giustamente – già al 3’, negare un solare calcio di rigore per un contatto Allen-Yarmolenko su cui l’arbitro decide autonomamente senza dare modo al Var di valutare gli estremi per il penalty, ed anche impegnare più volte Hennessey, portiere di casa, addirittura prodigioso nelle battute conclusive nel disinnescare un colpo di testa di Dovbyk.

Alla fine, è quindi il Galles a staccare il biglietto per Qatar 2022. Soffrendo nel primo tempo chiuso in vantaggio ma anche nella ripresa, non avendo adeguatamente sfruttato la palla buona del raddoppio dilapidata in almeno tre circostanze con Ramsey (comunque ottima la sua prova), Bale e Johnson che alla mezz’ora del secondo tempo si è visto negare il 2-0 dal palo. Sfuma quindi per l’Ucraina l’opportunità di festeggiare la seconda qualificazione alla kermesse iridata della sua storia, dopo quella del 2006 in Germania (eliminati dagli azzurri ai quarti di finale), ma anche di dare continuità al bel risultato ottenuto ai recenti Europei, conclusi tra le prime otto. L’ultima qualificata del vecchio continente è quindi il Galles, che dopo l’exploit del 1958 (fece soffrire nei quarti il Brasile, il quale si impose di misura con una rete di Pelé per poi laurearsi campione) non aveva mai più preso parte al torneo iridato.

Dopo le affermazioni di Polonia e Portogallo – 2-0 rispettivamente a Svezia e Macedonia del Nord) risalenti a fine marzo – i Dreigiau Coch (i Draghi Rossi) inseriscono il proprio nome nell’ultimo slot restato libero nell’elenco delle squadre europee che disputeranno la fase finale dei mondiali di Qatar 2022. Il Galles verrà ricompreso nel Girone B, insieme a Inghilterra, Iran e Stati Uniti. Il quadro delle trentadue partecipanti si completerà tra poco più di una settimana con gli ultimi due spareggi: a contendersi i due pass Nuova Zelanda e Costarica (in campo martedì 14) e il Perù che lunedì 13 affronterà la vincente del match tra Emirati Arabi Uniti ed Australia, in campo martedì sera.

Fonte : Today