Perché il design di iPhone 14 sarà quasi identico a quello di iPhone 12

Per quale motivo il design di iPhone 14 sembra assomigliare così tanto a quello di iPhone 12 uscito ormai due anni fa? Basta dare un’occhiata ai render e alle foto rubate pubblicate di recente per rendersi subito conto di una somiglianza piuttosto marcata, ma forse non tutti gli utenti sono conoscenza del fatto che Apple segua ormai una sorta di ciclo triennale riguardo l’estetica dei propri smartphone. I modelli del triennio propongono infatti qualche piccola modifica, ma senza grossi stravolgimenti e con le grandi differenze che si rimangono nascoste al di sotto della scocca: l’imminente famiglia iPhone 14 apparirà dunque non così rivoluzionaria come molti sperano, lasciando le grosse innovazioni alla generazione successiva attesa per il 2023.

Per capire perché iPhone 14 assomiglierà quasi sicuramente ad iPhone 12 e iPhone 13 basta fare un salto indietro di cinque anni alla presentazione di iPhone X, il cui design è stato riproposto quasi in toto dal successivo iPhone XS mentre con iPhone 11 lo schermo diventava più ampio e c’era un restyling del modulo fotografico posteriore, seppur con il medesimo stile con bordi arrotondati dello chassis e con un notch piuttosto evidente nella parte superiore del display. Seguendo la medesima filosofia, iPhone 14 avrà i medesimi bordi piatti di iPhone 12 e iPhone 13 apportando come modifica l’introduzione del modello Max in sostituzione di quello Mini e sostituendo il notch con un foro centrato nei due modelli Pro. Ci sono fondamentalmente due motivi principali per i quali Apple segue questo ciclo triennale.

Il primo riguarda l’ottimizzazione delle catene di montaggio visto che con la grande parte della struttura che rimane identica le linee produttive degli smartphone vengono soltanto aggiornati per ospitare i componenti di nuove generazione senza dover ricorrere al cambi drastici della progettazione. Il secondo motivo guarda il risultato di indagini che certificano come l’utente medio cambi il proprio smartphone ogni circa 40 mesi, poco più di tre anni. Ci sarebbe poi anche un terzo motivo che riguarda una maggiore longevità degli accessori come custodie o pellicole protettive che risulterebbero compatibili con più generazioni. Se si vuole dunque puntare a un iPhone con design differente è meglio aspettare l’anno prossimo visto che il 2023 aprirà a un nuovo ciclo triennale con la probabile introduzione dell’interfaccia usb type-c al posto di quella lightning oltre che ad altre soluzioni estetiche ancora tutto da scoprire.

Fonte : Wired