La Roma vince la prima Conference League! Decide Zaniolo, l’Italia torna a trionfare in Europa

25 Maggio 2022

La Roma ha vinto la prima edizione della UEFA Conference League battendo in finale a Tirana il Feyenoord con un gol di Zaniolo. Primo titolo in giallorosso per Mourinho, l’Italia torna a trionfare in Europa.

2.612 CONDIVISIONI

Nel segno di Nicolò Zaniolo e José Mourinho. La Roma ha vinto la prima edizione della UEFA Conference League e, dopo la Coppa delle Fiere e quella Coppa Anglo-Italiana, ha messo in bacheca il primo titolo continentale della sua storia. Pellegrini & co hanno battuto per 1-0 una squadra ostica e ben organizzata come il Feyenoord, che ha lottato fino alla fine provando a sfruttare tutte le sue carte ma non è riuscita a trovare il gol. L’Italia torna a vincere in Europa dopo dodici anni.

All’Arena Kombëtare di Tirana, per ragioni di sponsorizzazione nota come Air Albania Stadium, gli olandesi hanno iniziato il match puntando sulla pressione molto alta ma la Roma è riuscita a gestire questo momento e piano piano è riuscita a conquistare campo. Brutte notizie per Mourinho dopo solo 15′: Mkhitaryan, che veniva già da un problema muscolare, ha richiamato l’attenzione della panchina e ha chiesto il cambio. Al posto del calciatore armeno è entrato Sergio Oliveira.

Non ci sono creare grosse occasioni fino alla mezz’ora: grande attenzione a non sbagliare nulla da parte di entrambe le squadre, che hanno lavorato molto sui punti di forza offensivi avversari per evitare problemi. Tutto scorre in maniera piuttosto lineare fino al 32′, quando Trauner ha sbagliato l’intervento e il lancio di Mancini è finito sul petto di Zaniolo: l’attaccante giallorosso è riuscito a controllare la palla e ha battere con un tocco sotto Bijlow, che ha tentato di chiudere la porta in uscita ma non ha potuto nulla sul tocco di sinistro del classe 1999. Si tratta dell’ottavo gol stagionale per il numero 22.

Leggi anche

Quando si gioca Roma-Feyenoord finale di Conference League: data e stadio della partita

La ripresa ha visto la squadra di Arne Slot cercare con grande veemenza il pareggio: prima il palo ha respinto il tiro di Trauner e poi due super parate di Rui Patricio su Til e Malacia hanno evitato il gol degli olandesi. La Roma si è lamentata per una trattenuta di Senesi su Abraham lanciato a rete ma la situazione non è stata ritenuta fallosa dal direttore di gara.

Mourinho ha colto le difficoltà dei suoi ed è corso ai ripari inserendo Veretout e Spinazzola, che hanno aiutato  coprire un po’ meglio il campo e hanno allentato il forcing del Feyenoord. Menzione d’onore per i tre difensori giallorossi (Ibanez, Smalling e Mancini), che nei momenti di sofferenza sono riusciti a contenere le folate degli olandesi; e per la gara di sacrificio che hanno fatto tutti gli uomini offensivi giallorossi.

La Magica ha chiuso la prima stagione con lo Special One in panchina portando a casa una coppa e questo successo può essere un’ottima iniezione di fiducia per il corso dei Friedkin al timone del club.

Il tabellino di Roma-Feyenoord

RETI: 32′ Zaniolo.

ROMA (3-5-2): Rui; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp (89′ Vina), Cristante, Pellegrini, Mkhitaryan (17′ Oliveira), Zalewski (66′ Spinazzola); Zaniolo (66′ Veretout), Abraham (89′ Shomurodov). Allenatore: Mourinho.

FEYENOORD (4-3-3): Bijlow; Geertruida, Trauner (74′ Pedersenbì), Senesi, Malacia (89′ Jahanbakhsh); Til (60′ Toornstra), Aursnen, Kokcu (88′ Walermark); Nelson (74′ Linssen), Dessers, Sinisterra. Allenatore: Slot.

ARBITRO: Istvan Kovacs.

2.612 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage