Attacchi hacker russi, allarme rosso in Italia: “Possibilità di escalation”

Attacchi hacker russi in Italia, cresce la paura di un’escalation: 

La guerra, ormai, non è più solo sul campo, ma anche sui computer. E, secondo quando dichiara il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Franco Gabrielli, “Dobbiamo aspettarci una possibile escalation”. Ha commentato così l’attacco hacker a vari portali istituzionali italiani rivendicato dal collettivo russo Killnet.

Secondo Gabrielli, “la differenza non la fa solo l’attaccante ma anche la capacità dell’attaccato. Un po’ di tempo lo abbiamo perduto, i livelli e gli standard non sono così performanti. Bisogna graduare il livello di attenzione”, ha aggiunto.

L’attacco è iniziato alle 22 di giovedì sera contro vari portali istituzionali italiani, tra cui quelli del Consiglio superiore della magistratura, dell’Agenzia delle Dogane e dei ministeri di Esteri, dell’Istruzione e dei Beni culturali. “Non abbiamo mai negato che la vicenda bellica potesse comportare anche effetti di questo tipo ma bisogna centrare quelli che sono gli effetti”, ha spiegato Gabrielli.

“Quello a cui stiamo assistendo in queste ore sono attacchi di Dos che hanno come obiettivo principale il creare disservizi ma che non hanno nulla a che vedere con attacchi che possono incidere sulla salvaguardia dei dati e sulla funzionalità dei sistemi“.

Iscriviti alla newsletter
Fonte : Affari Italiani