I migliori film sugli zombie in attesa di “Coupez!”, l’opera che inaugura Cannes 2022

I 14 MIGLIORI FILM SUGLI ZOMBIE

 

Ho camminato con uno zombi

Un classico del genere, girato nel lontano 1943 da Jacques Tourneur. Siamo molto lontani dagli zombie movies a cui siamo abituati oggi, perché a trasformare la sventurata Jessica in un morto vivente non è un virus sconosciuto, né il morso di un “collega” non morto: gli zombie sono ancora legati alla magia nera e ai rituali voodoo. A prendersi cura della donna, residente sull’isola tropicale di San Sebastian assieme al marito e al di lui fratellastro, viene chiamata l’infermiera Betsy, che scoprirà poco a poco la terribile verità.

Anno: 1943

Regia: Jacques Tourneur

Cast: Frances Dee, James Ellison, Edith Barrett, James Bell, Tom Conway

Benvenuti a Zombieland

Nella classifica dei migliori film sugli zombie c’è anche… un road movie. Già, perché i quattro protagonisti di Benvenuti a Zombieland (interpretati da Jesse Eisenberg, Emma Stone, Woody Harrelson e dalla giovane Abigail Breslin) devono attraversare gli Stati Uniti per cercare di raggiungere un parco dei divertimenti sulla costa californiana, che sembrerebbe essere uno dei pochi posti del paese a essere ancora al riparo dai morti viventi. Come è ovvio, le cose non stanno proprio così. Da cult il cameo di Bill Murray in versione zombie.

Anno: 2009

Regia: Ruben Fleischer

Cast: Jesse Eisenberg, Emma Stone, Woody Harrelson, Abigail Breslin, Bill Murray, Amber Heard

 

Splatters – Gli schizzacervelli

Prima di diventare il “re del fantasy” con la sua trilogia de Il signore degli anelli, il regista neozelandese Peter Jackson si divertiva a sfogare il suo animo splatter in pellicole piene di sangue, budella e – come suggerisce il grottesco titolo italiano del film – cervelli. La pellicola in questione è un vero e proprio gioiellino gore al limite del demenziale, in cui un ragazzo si ritrova a dover gestire la madre, diventata una zombie affamata dopo essere stata morsa da un improbabile topo-scimmia. E quando i non morti da “amministrare” diventeranno ben più di uno, la situazione non potrà che sfuggirgli di mano.

Anno: 1992

Regia: Peter Jackson

Cast: Timothy Balme, Elizabeth Moody, Diane Penalver, Stuart Devenie, Jed Brophy

La casa

Girato letteralmente con due soldi, il cult movie che ha lanciato la carriera di Sam Raimi si prende la libertà di ridere sui morti viventi, versando sangue e budella a cuor leggero e ficcandoci di mezzo anche il leggendario Necronomicon inventato da Howard Phillips Lovecraft (o quantomeno una sua reinterpretazione). Bruce Campbell, per la prima volta nei panni di Ash, si ritrova a passare un weekend in una casetta nei boschi, in compagnia della fidanzata e di tre amici. Quando però una voce registrata su un nastro magnetico risveglia i morti, le cose cominciano a farsi… complicate.

Anno: 1981

Regia: Sam Raimi

Cast: Bruce Campbell, Betsy Baker, Richard Demanicor, Theresa Tilly, Ellen Sandweiss

Zombi 2

C’è anche un po’ di Italia nella classifica dei migliori film sugli zombie, con la prima incursione di Lucio Fulci nel mondo dello splatter horror, intitolata forse un po’ furbescamente Zombi 2 per rifarsi al titolo italiano di Dawn of the Dead di Romero. Celebre per le tante scene truculente e per gli effetti speciali raccapriccianti, la pellicola, priva di qualsiasi sottotesto di critica sociale e imparentata più con i “film classici” del genere in cui a resuscitare i morti è il voodoo, si concentra sul carattere di puro intrattenimento degli zombie movie. Per cercare il padre scomparso, una donna si reca assieme a un giornalista su un’isola dei Caraibi: invece che un paradiso tropicale, troveranno però un inferno popolato da esseri mostruosi. 

Anno: 1979

Regia: Lucio Fulci

Cast: Tisa Farrow, Ian McCulloch, Al Cliver, Richard Johnson, Auretta Gay, Olda Karlatos

L’armata delle tenebre

Terzo capitolo della saga de La casa creata da Sam Raimi, che questa volta mescola horror e fantasy, come sempre condendo il tutto con una buona dose di ironia. Il risultato è un film che esula un po’ dal genere zombie, ma che a suo modo ne espande i confini. Come sempre nei panni di Ash c’è Bruce Campbell, proiettato all’indietro nel tempo, direttamente in un Medioevo insidiato da un’armata di non morti. Negli annali la scena in cui il protagonista deve recitare la formula magica “Klaatu barada nikto” (citazione del classico della fantascienza Ultimatum alla Terra).

Anno: 1992

Regia: Sam Raimi

Cast: Bruce Campbell, Embeth Davidtz, Marcus Gilbert, Bridget Fonda, Ian Abercrombie

L’alba dei morti dementi

Una vera e propria sorpresa (a dispetto del poco invitante titolo italiano, che cerca in qualche modo di traslare il gioco di parole tra Shaun of the Dead e Dawn of the Dead). La pellicola che inaugura la cosiddetta Trilogia del cornetto di Edgar Wright, che prosegue con Hot Fuzz La fine del mondo, non si limita a parodiare gli zombie movies, ma si inserisce a pieno titolo nella tradizione, pur stravolgendola e rivisitandola in chiave umoristica. Simon Pegg è Shaun, un commesso insoddisfatto con una relazione sentimentale sull’orlo della crisi, che si porta sempre appresso il suo amico sfaccendato Ed (Nick Frost). Nonostante i due ci mettano un po’ di tempo prima di accorgersi che c’è “qualcosa che non va”, si ritroveranno presto a dover affrontare una Zombie Apocalypse in piena regola.

Anno: 2004

Regia: Edgar Wright

Cast: Simon Pegg, Nick Frost, Kate Ashfield, Lucy Davis, Dylan Moran

La notte dei morti viventi

Sul podio dei migliori film sugli zombie non potevamo che trovare il leggendario film di George A. Romero, che ha contribuito allo stesso tempo a rivoluzionare e a codificare il genere. Un gruppo di persone si barrica in una fattoria per sfuggire ai morti che per qualche misterioso motivo stanno risorgendo per nutrirsi dei vivi e “contagiarli” a loro volta. Al di là delle atmosfere horror, molte le tematiche sociali che, secondo varie interpretazioni, verrebbero toccate dal film.

Anno: 1968

Regia: George A. Romero

Cast: Duane Jones, Judith O’Dea, Keith Wayne, Karl Hardman, Marilyn Eastman

28 giorni dopo

Danny Boyle, regista abituato a giocare con i generi cinematografici, scompagina le carte in tavola e dà nuova linfa vitale agli zombie movie. Questa volta è un virus simile alla rabbia a trasformare le persone in morti viventi. La pellicola è inoltre la prima a introdurre i cosiddetti “zombie veloci”, ben lontani dai classici cadaveri ambulanti che avanzano ciondolando nella maggior parte dei film di questo tipo. 28 giorni dopo che un gruppo di animalisti libera uno scimpanzé a cui è stato inoculato un virus sperimentale, l’Inghilterra è in balia dei non morti. È in questo contesto che si sveglia dal coma Jim, inconsapevole degli avvenimenti che hanno decimato la popolazione dell’isola.

Anno: 2002

Regia: Danny Boyle

Cast: Cillian Murphy, Naomie Harris, Brendan Gleeson, Megan Burns, Noah Huntley

Zombi

Dawn of the Dead, uscito in Italia con il titolo molto più “piatto” Zombi, è il secondo exploit nel mondo decomposto dei morti viventi per George A. Romero, che riesce addirittura a superarsi. Gli Stati Uniti sono nel caos in seguito a una vera e propria Apocalisse zombie. Un gruppo di superstiti si barrica all’interno di un centro commerciale (luogo simbolo del consumismo sfrenato) per sfuggire alla carneficina. Qui troveranno risorse sufficienti per sopravvivere a lungo, ma il precario equilibrio è destinato presto a spezzarsi. Realizzato con l’aiuto di Dario Argento e prodotto dal fratello Claudio, il film può contare nella sua versione internazionale sulle musiche dei Goblin.

Anno: 1978

Regia: George Romero

Cast: Ken Foree, David Emge, Gaylen Ross, Scott H. Reiniger, David Crawford

I morti non muoiono

Nella cittadina di Centreville sta succedendo qualcosa di strano: la luna splende nel cielo, le ore di luce non sono più prevedibili, gli animali mostrano insoliti comportamenti. C’è grande preoccupazione, tra gli studiosi e la gente comune. 

Ma ciò che più spaventa, è che i morti smettono di morire: escono dalle loro tombe, per dare la caccia agli uomini e così nutrirsi. È una lotta per la sopravvivenza, quella narrata da “I morti non muoiono”, nuovo horror firmato Jim Jarmusch con un cast di tutto rispetto. 

Anno: 2019

Regia: Jim Jarmusch

Cast: Adam Driver, Bill Murray, Tilda Swinton, Chloe Sevigny, Steve Buscemi

Zombieland: Doppio Colpo

Sequel di “Benvenuti a Zombieland” del 2009, “Zombieland: Doppio Colpo” segue le vicende dello strambo gruppo familiare, privo di legami di sangue, formato da Columbus, Tallahassee, Wichita e Little Rock. I quattro vivono in un’abbandonata Casa Bianca, e da qui continuano a combattere gli zombie, divisi in tre gruppi: gli stupidi Homer, gli intelligenti Hawking e i micidiali Ninja.

Tutto cambia quando Little Rock fugge insieme ad uno sconosciuto, e gli altri dovranno mettersi sulle sue tracce facendo i conti con ciò che succede quando una famiglia cresce e si evolve.

Anno: 2019

Regia: Ruben Fleischer

Cast: Emma Stone, Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Abigail Breslin, Zoey Deutch, Rosario Dawson

Alive

Anno: 2019

Regia: Ruben Fleischer

Cast: Emma Stone, Woody Harrelson, Jesse Eisenberg, Abigail Breslin, Zoey Deutch, Rosario Dawson

Fonte : Sky Tg24