[SPOILER] Doctor Strange 2, Elizabeth Olsen non ha mai incontrato sul set voi sapete chi!

Mentre Doctor Strange nel Multiverso della Follia continua a dominare il boxoffice, le star della pellicola continuano a promuoverla in giro per il mondo, e adesso Elizabeth Olsen ci rivela un curioso aneddoto sulla sua produzione (che riguarda anche una certa co-star).

Anche se ormai è diventato il segreto di Pulcinella, un po’ come la presenza di Andrew Garfield e Tobey Maguire in No Way Home, chi non ha ancora visto Doctor Strange nel Multiverso della Follia magari farà meglio a non proseguire nella lettura, perché si parla di uno dei camei più attesi del film.

Si tratta infatti di John Karsinski nei panni di Mr. Fantastic, una presenza che ha suscitato tantissimo clamore, ma che per Elizabeth Olsen sul set è passata piuttosto inosservata… Forse perché i due, pur avendo delle scene insieme, non si sono mai davvero incontrati.

No, non l’ho mai incontrato. Non l’ho mai incontrato, davvero, non ho mai incontrato quell’uomo! Ho conosciuto suo moglie [ma non lui]” ha affermato l’attrice alla macchina della verità di Vanity Fair, ribadendo ciò che in realtà aveva già detto anche in precedenza. Ma come è possibile?

L’aggiunta di Reed Richards a.k.a. Mr. Fantastic in Doctor Strange 2 in realtà è stata una decisione presa successivamente alle riprese, tant’è che la sua presenza nel film è stata resa possibile solo grazie ai reshoot. Reshoot a cui Olsen non ha preso parte.

Non ero nei reshoot. Stavo girando altro, così ho registrato le mie battute in seguito. Non ho mai incontrato un sacco di persone che sono in questo film. E in molte scene recitavamo con noi stessi. Abbiamo lavorato parecchio con l’immaginazione, che è sempre una sfida, ma anche una gioia. Ci sono alcuni momenti in cui sembra di essere proprio dei bambini con incredibile senso dell’immaginazione” spiegava l’attrice in un’altra intervista, aggiungendo anche che “La sceneggiatura è sempre stata assai mobile. Nulla era davvero definitivo. Non sono rimasta sorpresa quando ci hanno comunicato che avremmo fatto dei reshoot. Sapevo però che non avrebbero avuto delle grandi conseguenze per il mio arco narrativo. E quando invece era quello il caso, è bastato registrare nuove battute“.

Fonte : Everyeye