La statua di Aguero da parte del City è un flop pazzesco: assomiglia a Toni Kroos

14 Maggio 2022

Incredibile “fail” da parte del Manchester City che omaggia il ‘Kun’ per il gol che valse la Premier del 2012 dopo 44 anni d’attesa. Ma la statua non gli assomiglia per niente…

11 CONDIVISIONI

Voleva essere un giorno speciale, da rivivere e raccontare i più piccoli e invece si è trasformato in un momento quasi paradossale che verrà ricordato ma non per il motivo corretto. Tutto è accaduto nel pomeriggio di sabato 15 maggio quando sul piazzale antecedente l’entrata all’Etihad Stadium, casa dei Citizens, è stata svelata la statua d’argento dedicata al ‘Kun’, Sergio Aguero. Il motivo è preciso: lasciare con un segno indelebile, il ricordo del gol segnato al QPR che consegnò dopo 44 lunghissimi anni di attesa, il titolo di Premier al Manchester City.

Un momento toccante e particolare, di un evento che oramai risale a dieci anni fa e che è rivolto verso il campione argentino che ha dovuto assistere ad un finale di carriera che nessuno si sarebbe mai aspettato, dovendo abdicare per i problemi al cuore che ne hanno decretato l’addio al calcio giocato anzitempo. Un periodo difficile per il ‘Kun’ che stava provando a ritagliarsi in quel di Barcellona, gli sprazzi conclusivi di una carriera sontuosa, prima della doccia fredda dell’inidoneità sportiva che ha cancellato tutto.

Eppure, gli anni al Manchester, sponda City, dove ha contribuito a scrivere pagine epocali non sono state dimenticate: dal titolo di dieci anni fa, arriveranno altri cinque campionati, oltre a 3 Community Shield, una FA Cup e 6 Coppe di Lega. In totale 15 titoli, che hanno reso Aguero il giocatore più vincente della storia del club con il cameo di essere anche il miglior marcatore di sempre dei Citizens con 260 reti segnate. Tutto ciò è stato il motivo per cui si è deciso di onorarlo con la statua, a imperitura memoria, che ne ritrae il momento della gioia in modo perfetto: a petto nudo sventola al cielo la maglia del City, gonfio di gioia.

Leggi anche

La sorprendente confessione di Balotelli, appello in diretta TV: “Chiamami, firmo subito”

Tutto molto bello, peccato per una cosa: il volto della statua non assomiglia per nulla a Sergio Aguero e il “piccolo” particolare non è passato inosservato ai più che ne hanno approfittato inondando il web tra ironia e sarcasmo. Tra coloro che non hanno voluto mancare a sorridere di fronte all’evidente diversa fisiognomica facciale tra la statua argentea e il ‘Kun’ non è voluto mancare anche un utente molto particolare, Toni Kroos, appena laureatosi ancora una volta campione di Spagna con il Real Madrid. Il motivo? Semplice: la statua di Aguero riporta la sua faccia, in una somiglianza davvero incredibile, a tal punto che lo stesso campione tedesco si è divertito a sottolinearlo dal proprio account ufficiale.

11 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage