L’Appio Tuscolano piange il giovane Davide Nataletti: “Fai buon viaggio, coach”

È morto a soli 34 anni, vittima di un incidente stradale tra via Gela e via Tuscolana. Lui era Davide Nataletti, di professione trainer. Lavorava presso la palestra di via Tuscolana, era amato e benvoluto da tutti. E sono in molti oggi a piangere la sua scomparsa, avvenuta giovedì sera. Tanti i messaggi di cordoglio e di addio che amici, sportivi e colleghi stanno lasciando sui social in queste ore, sulla pagina Facebook della palestra e sui gruppi del quartiere Appio-Latino-Tuscolano.

“Fai buon viaggio, Coach”, “Eri un ragazzo buono e dal cuore grande, un vero atleta” e ancora “Lasci un vuoto incolmabile, eri un ragazzo speciale e un professionista serio”. Nella mattina di sabato, i colleghi della palestra ‘CrossFit FireStorm’ hanno voluto organizzare un’occasione per salutare Davide un’ultima volta e si sono dati appuntamento tutti nei locali dove Davide lavorava: “Vogliamo solo stare insieme per lui” si legge nel post pubblicato dalla pagina Facebook all’indomani della sua morte.

Erano decine i colleghi riuniti in sala stretti, l’uno vicino all’altro, seduti sul tappetino che tante volte Davide ha calpestato nella sua carriera sportiva. Nella stessa occasione è stata allestita una scatola per raccogliere le offerte da destinare alla famiglia del giovane professionista. “Eravamo tutti qui per te. Non sarà mai abbastanza. Ciao Coach, Davi” recita il post che accompagna la foto di gruppo.

Le indagini sull’incidente in cui ha perso la vita Davide Nataletti sono ancora in corso. Si dovrà chiarire la dinamica del sinistro che ha coinvolto la moto su cui viaggiava il 34enne, morto all’ospedale San Giovanni dove è stato trasportato e la Ford Focus guidata da un 36enne, poi trasportato all’ospedale Vannini.

Fonte : Roma Today