Rissa tra Sgarbi e Mughini al Maurizio Costanzo: “Voleva mettermi le mani addosso”

3 Maggio 2022

I due si sarebbero lasciati andare ad un acceso scambio di posizioni sul tema della Russia. “Sono esterrefatto, è la seconda volta che tenta di mettermi le mani addosso”, racconta Sgarbi ricordando l’episodio del 2019 a Stasera Italia.

10 CONDIVISIONI

Ancora Sgarbi contro Mughini. Le anticipazioni del Maurizio Costanzo Show rivelano di una rissa furibonda avvenuta in studio come conseguenza di un dibattito particolarmente acceso tra i due ospiti. Lo rivela TvBlog che parla di una lite degenerata a tal punto che Vittorio Sgarbi sarebbe persino caduto a terra.

Cos’è successo tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini

Secondo quanto riporta TvBlog, la registrazione di martedì 3 maggio del Maurizio Costanzo Show sarebbe stata a dir poco accesa. La puntata in questione, secondo appuntamento di questa stagione del programma, andrà in onda mercoledì 4 maggio in seconda serata su Canale 5, stando alle anticipazioni, mostrerà il dibattito tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini. I due si sarebbero lasciati andare ad un acceso scambio di posizioni sl tema della Russia. Avrebbero sin da subito assunto posizioni contrapposte, fino ad arrivare ad uno scontro vero e proprio immortalato dalle telecamere. Com’era previsto insomma, i due hanno scatenato il panico in studio. Non c’era da stupirsi d’altronde dopo l’accesa discussione avvenuta durante il loro incontro nel 2019 a Stasera Italia.

La versione di Mughini e la replica di Sgarbi

Dopo che Dagospia ha pubblicato le immagini di quanto avvenuto in studio al Maurizio Costanzo, Giampiero Mughini ha inviato una replica mettendo in chiaro le cose:

Leggi anche

Paolo Calissano e le ultime parole in tv: “L’assenza di amore mi ha fatto commettere errori”

Caro Dago, le foto che hai pubblicato su quanto avvenuto tra me e Vittorio al Teatro Parioli non danno conto di quanto è realmente è avvenuto. Tra noi due s’è solo trattato di diverse sfumature di pensiero e di parola, e semmai di tono della voce, quanto a qualcosa che mi pare attenesse alla guerra in Ucraina e ai suoi infiniti e drammatici annessi e connessi. Nient’altro che questo.

Di tutt’altro avviso Vittorio Sgarbi che al Corriere ha parlato di un atteggiamento tutt’altro che conviviale da parte del suo interlocutore:

Sono esterrefatto: è la seconda volta che, sempre lui, vuole passare alle mani. Io sono un noto polemista verbale, ma mi fermo a quello, fosse anche per un senso estetico.

A proposito della sua caduta in studio ha confermato:

Mughini si è alzato per venire a picchiarmi… Io mi sono rovesciato sulla sedia.

Alla fine il tutto si è concluso con una sorta di accordo di pace tra i due:

Abbiamo fatto una sceneggiata perché Costanzo ha detto che se non riuscivamo a fare pace noi come si poteva sperare nella pace tra Russia e Ucraina, quindi abbiamo accettato a malincuore. Mughini, però, invece di darmi la mano ha allungato un pugno chiuso.

10 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage