Al Santa Maria della Pietà il nuovo padiglione dedicato alle cure palliative gratuite

Promuovere l’importanza delle cure palliative e rilanciare il progetto di riqualificazione del parco di Santa Maria della Pietà, destinatario di 50 milioni di euro che grazie al Pnrr rimetteranno a nuovo il complesso dell’ex ospedale nel XIV Municipio. Questo il duplice scopo della visita di Alessio D’Amato e Maurizio Veloccia, rispettivamente assessore alla Sanità della Regione e all’Urbanistica di Roma Capitale, al centro Antea. 

Il servizio fornisce assistenza domiciliare e “in hospice” a persone affette da patologie inguaribili e recentemente ha ampliato la sua attività al padiglione 20, rimesso a nuovo e dato in gestione proprio a Fondazione Antea, che offre le sue cure gratuitamente. “Nella nostra regione è stato fatto un percorso importante negli ultimi anni sulle cure palliative – il commento di D’Amato – sia in hospice che quelle a domicilio. Le cure palliative e la terapia del dolore sono la nuova frontiera della medicina, richiedono grande specializzazione e amore. Sono una parte essenziale del Servizio sanitario regionale”.

“Oggi è una bella giornata perché con la nuova sede della Fondazione Antea nel padiglione 20 – aggiunge Veloccia – aumenterà la capacità di accoglienza e la qualità della vita di tante persone di cui la Fondazione si prende cura. Ma è anche importante perché nel Santa Maria della Pietà, grazie al Pnrr, si realizzerà finalmente la riqualificazione dell’intero complesso con 50 milioni che Roma Capitale, in sinergia con la Regione Lazio e la Asl Roma 1, dedicherà all’ex ospedale e che completeranno il percorso avviato negli anni scorsi, facendo rinascere questo straordinario compendio”.

La visita ad Antea si è svolta nell’ambito della manifestazione internazionale “Good Deeds Day”, iniziativa di attivazione sociale che si svolge contemporaneamente in 80 Paesi del mondo. Presenti anche il direttore generale di Asl Roma 1 Angelo Tanese, il presidente della Fondazione Antea Giuseppe Casale e la presidente di Antea Associazione Silvana Zambrini. 

Fonte : Roma Today