The Batman e l’omaggio a Seven, lo scrittore del cult: “Reeves è un regista fenomenale”

The Batman è stato una perfetta unione di noir e cinecomic. L’ultimo film diretto da Matt Reeves, accolto molto positivamente da pubblico e critica, riprende e omaggia in particolar modo il celebre cult di David Fincher, scritto da Andrew Kevin Walker.

In Seven, due detective, interpretati da Morgan Freeman e Brad Pitt, esplorano una città bagnata dalla pioggia per analizzare gli indizi lasciati da un assassino maniacale. The Batman presenta Jim Gordon di Jeffrey Wright e l’uomo pipistrello di Robert Pattinson che analizzano allo stesso modo scene del crimine in una Gotham City bagnata dalla pioggia per svelare gli indizi lasciati da un serial killer, l’Enigmista di Paul Dano. I due film hanno quindi una sorprendente somiglianza, sia visivamente che dal punto di vista della trama, che anche lo sceneggiatore del film del 1995 ha notato e apprezzato.

Anche prima dell’uscita del film e solo con le immagini dei trailer, sono state molte le persone che hanno notato la somiglianza tra le due pellicole. Al The Wrap, lo scrittore di Seven ha da subito rivelato di adorare l’approccio del nuovo film di supereroi e ha mostrato la sua felicità riguardo al fatto che le persone siano ancora a conoscenza di Seven, dando gran parte di quel merito al regista David Fincher. “tanto dell’omaggio che stanno rendendo a Seven è attraverso un prisma di Fincher, giustamente“, ha detto.

Mi sono davvero divertito. È una specie di sogno di sempre, da bambino o più precisamente da adolescente e aspirante sceneggiatore/regista, sogni cose del tipo: “Come sarebbe se facessero un James Bond con classificazione R? Quindi penso che Matt Reeves sia un regista fenomenale, ed è stato davvero bello vedere una reinvenzione di quel franchise”.

Per concludere, vi lasciamo con la nostra recensione di Seven.

Fonte : Everyeye