Covid, da lunedì 28 tutta l’Italia è bianca: la Sardegna lascia il giallo

Alla luce degli ultimi dati emersi dal monitoraggio della Cabina di Regia, in relazione alla diffusione del Covid-19, anche la Sardegna passerà in area bianca. Con questa ultima ordinanza, in vigore da lunedì 28 marzo, tutta l’Italia risulterà bianca, proprio in concomitanza con il termine dell’era contraddistinta dai colori delle Regioni.

Rezza: “Tendenza a crescita di incidenza e Rt”

Intanto, nell’arco di questa settimana, si è registrata una nuova tendenza all’incremento “dell’incidenza dei casi di Covid-19 nel nostro Paese che si fissa intorno a 848 per 100mila abitanti. E anche l’Rt mostra una tendenza alla crescita”. Lo ha riferito il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, proprio a commento dei dati relativi al monitoraggio, invitando la popolazione ad eseguire la dose di richiamo del vaccino anti-Covid.

La situazione negli ospedali

Covid in Italia e nel mondo: le ultime notizie del 25 marzo. LIVE

A proposito dei dati emersi, Rezza ha spiegato come “l’occupazione dei posti di area medica e di terapia intensiva risulti rispettivamente al 13,9 e 4,5%”, anche in questo caso con una tendenza all’incremento, “se pure lieve” considerando l’area medica. Mentre, “fortunatamente tende a scendere” la situazione che riguarda l’occupazione delle terapie intensive.

Il commento del presidente dell’Iss Brusaferro

A commento dell’attuale situazione sanitaria ecco, poi, le parole del presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss), Silvio Brusaferro. Secondo quanto emerso dal monitoraggio, “la trasmissibilità si colloca sopra la soglia epidemica sia per quanto riguarda i pazienti sintomatici con Rt, a 1.14, sia per quanto riguarda le ospedalizzazioni a 1.08”. E in base ad un grafico mostrato in video dall’esperto, la proiezione ad una settimana dell’Rt si è attestata a 1.44. “Questo è un quadro di circolazione coerente anche con altri Paesi europei dove in alcune parti si cominciano a vedere Regioni che hanno colore rosso più chiaro a testimonianza di una riduzione della circolazione”, ha detto Brusaferro. In base a quanto osservato nel nostro Paese, ha aggiunto, “in questi giorni la curva inizia a piegare, ed è un dato positivo. Il dato europeo ci dice che siamo tutti collegati e grosse differenze non ce ne sono e questo sottolinea la necessità di un coordinamento”, proprio a livello europeo.

Fonte : Sky Tg24