Le piastre da waffle più curiose e geek per celebrare il Waffle Day

Solo gli appassionati di colazione più famelici ne saranno al corrente ma oggi, 25 marzo, si celebra il Waffle Day: una intera giornata dedicata al gustoso dolce mattutino — croccante all’esterno e modbido all’interno. Probabilmente il Waffle Day non è la festa più celebrata né la più sentita a livello globale, eppure la sua popolarità è in aumento di anno in anno, fin dalle sue origini nei paesi scandinavi.

Come è nato il Waffle Day

La data del Waffle Day in effetti coincide con il giorno dell’Annunciazione,  che nella religione cattolica vede l’arcangelo Gabriele comunicare a Maria e Giuseppe l’arrivo imminente del figlio Gesù. Non si tratta di una casualità: in Svezia la festa dell’annunciazione è chiamata Vårfrudagen (giorno di nostra signora) e ha una pronuncia simile a Våffeldagen, che invece designa letteralmente una giornata dedicata a quelli che in tutto il mondo chiamiamo waffle. L’assonanza ha portato negli anni alla nascita di una vera e propria tradizione — mangiare waffle nel giorno dell’Annunciazione: l’abitudine ha preso piede inizialmente nei Paesi scandinavi e poi anche nel resto del mondo, perdendo il connotato religioso e spinta anche da ristoratori e negozi specializzati in questa dolce pietanza.

Le piastre da Waffle più geek

Oggi il Waffle Day ha ancora pochi ma appassionati seguaci. Per celebrarlo abbiamo trovato le piastre per waffle più curiose e geek in circolazione, più alcuni modelli per chi vuole iniziare a sfornare dolci come se non ci fosse un domani: dalla piastra per principianti assoluti che versa da sola l’impasto a quella che permette di decidere potenza di cottura e ricetta da preparare.

Fonte : Wired