Sciopero a Roma: martedì 29 marzo bus, metro e tram a rischio per 4 ore

Martedì 29 marzo trasporto pubblico di Roma a rischio per lo sciopero di 24 ore indetto tra i lavoratori dell’Atac dal sindacato Faisa Cisal. L’agitazione interesserà l’intera rete Atac. Il servizio sarà comunque regolare fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. Lo sciopero non coinvolgerà le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl. 

A Roma saranno interessate le aziende del comportato trasporto pubblico di Atac. Saranno quindi possibili stop per bus, tram, metro e per le tre ferrovie regionali gestite dall’azienda romana, ossia Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Nord. Lo sciopero riguarda anche i collegamenti che Atac ha dato in subaffidamento.

Possibili, anche, disagi nelle attività al pubblico di Roma Servizi per la Mobilità, in particolare lo sportello permessi di piazzale degli Archivi, all’Eur, e il contact center infomobilità 0657003. La protesta dell’Ugl del 3 dicembre interesserà anche Ferrovie dello Stato ma con un orario differente e più lungo, dalle 9 alle 17.

Durante lo sciopero, nelle stazioni della rete metroferroviaria Atac che resteranno eventualmente aperte, non sarà garantito il servizio di scale mobili, ascensori e montascale. Sempre nel corso della protesta, non sarà garantito il servizio delle biglietterie Atac presenti in alcune stazioni della metropolitana e ferroviarie; i parcheggi di interscambio resteranno aperti. Il servizio delle biglietterie on-line resta sempre attivo. 

Fonte : Roma Today