Johnny Depp, duro colpo nella battaglia legale da 100 milioni di dollari con Amber Heard

Continua la battaglia legale tra Johnny Depp e Amber Heard, meno di un mese prima dell’inizio del processo a lungo ritardato nella causa per diffamazione da 100 milioni di dollari. Oggi, l’ex star di Pirati dei Caraibi ha però subito un duro colpo.

Infatti, in una breve udienza, il giudice della Virginia Penney Azcarate si è pronunciato contro la mozione di giudizio sommario di Depp, concedendo alla star di Aquaman la possibilità di utilizzare lo statuto anti-SLAPP.

Gli avvocati della Heard potranno quindi richiedere l’immunità di fronte alla giuria per le parole dell’attrice nell’editoriale del Washington Post del 2018, che ha dato il via alla lite tra i due ex coniugi, andando così a compromettere gran parte della strategia legale di Depp nel processo.

Il team di Depp ha da sempre spinto sul fatto che la diffamazione sia di natura privata e quindi non coperta dalla legge anti-SLAPP (Strategic Lawsuit Against Public Participation). Questa misura è stata però recentemente rafforzata, con la Virginia che garantisce ora l’immunità dalla responsabilità civile per dichiarazioni su questioni di interesse pubblico che sarebbero protette dal Primo Emendamento.

Il processo Depp-Heard, che vedrà Elon Musk tra i testimoni, dovrebbe iniziare l’11 aprile. Intanto, Johnny Depp sarà Luigi XV di Francia, nel nuovo film della regista Maiwenn.

Fonte : Everyeye