I Sette Mariti di Evelyn Hugo, Netflix adatterà il romanzo di Taylor Jenkins Reid

Netflix continua a pescare dal cilindro della letteratura contemporanea per arricchire il suo catalogo, e questa volta è il romanzo di Taylor Jenkins Reid, I Sette Mariti di Evelyn Hugo, a ricevere un adattamento cinematografico.

Dopo prodotti come la serie tv di Tenebre e Ossa e l’imminente film di The School for Good and Evil, Netflix continua a puntare sui grandi successi letterari degli ultimi anni.

Pubblicato oltreoceano nel 2017, infatti, I Sette Mariti di Evelyn Hugo ha subito conquistato un gran numero di lettori, e ha trascorso ben 54 settimane nella lista dei best-seller del New York Times.

E dopo aver ceduto i diritti per lo sviluppo di un adattamento a Freeform e Fox 21 Television Studios nel 2019, si pensava che ne sarebbe nata presto una trasposizione televisiva, ma nel 2021 è stato confermato che i questi erano ormai scaduti e passati in mano ad altri.

Ora veniamo a sapere che Liz Tigelaar, creatrice della serie tv Little Fires Everywhere e già al lavoro sull’adattamento di un’altra opera di Reid, Malibu Rising, si occuperà del film per Netflix, con Reid, Margaret Chernin, Liza Chasin e Brad Mendelsohn come produttori esecutivi-

In Italia, il romanzo della Reid è edito da Mondadori.

Come recita la sinossi del libro: “Dopo anni lontano dai riflettori, la ex “divina” di Hollywood Evelyn Hugo, autentica leggenda cinema, è finalmente pronta a raccontare la sua verità. E anche quella sui suoi sette mariti, ovviamente. Per farlo, sceglie Monique Grant, una giornalista semisconosciuta. La più stupefatta è proprio Monique: perché proprio lei? E perché proprio ora? Si dà il caso che per la reporter non sia proprio un gran momento: dopo pochi mesi dal matrimonio il marito l’ha lasciata, e a trentacinque anni la sua vita professionale sembra già arrivata a un punto morto. Il compito di scrivere la biografia di Evelyn Hugo potrebbe essere l’occasione che aspettava per dare una svolta alla sua carriera. E così, nel lussuoso appartamento di Manhattan dell’attrice, Monique ascolta affascinata le parole di Evelyn: dagli esordi nella Los Angeles degli anni Cinquanta fino alla scelta di ritirarsi dalle scene trent’anni dopo, passando per i numerosi matrimoni, l’attrice rivela una storia di feroce ambizione, amicizia inaspettata, e un grande amore proibito. Monique si sente sempre più vicina all’iconica star: a mano a mano che il racconto di Evelyn si avvicina al termine, appare evidente che le loro vite sono legate in modo drammatico e inesorabile“.

Fonte : Everyeye