L’area del Vaticano e la perduta “Spina di Borgo”

Prezioso scorcio di inizio Novecento, il Quartiere Coppedè è un capolavoro dell’architettura Liberty. A Roma rimane ben poco di questo fortunato stile di inizio secolo, puro design urbanistico d’avanguardia, e questo piccolo borgo è frutto di una sagace opera creativa nonché un vero e proprio gioiello incastonato all’interno del moderno quartiere Trieste.

Situato tra piazza Buenos Aires e via Tagliamento, l’opera edilizia prende il nome del suo stesso creatore, l’architetto Gino Coppedè. Il Quartiere Coppedè, per la preziosità delle piccole villette affrescate e decorate secondo gli stilemi del revival medievistico e fiabesco, rimane ancora oggi un unicum nel panorama romano e sede di importanti istituzioni.

Tutte le visite guidate saranno condotte nel rispetto delle normative vigenti. Vi invitiamo pertanto a prendere visione del nuovo regolamento che adotteremo cliccando qui. La prenotazione vale come tacita accettazione. Contributo: 10€ intero, 5€ ridotto (under 18, disabili e portatori di handicap). Non inclusa: quota associativa annuale per chi non è iscritto: 4 € (vedi sezione regolamento).

Il noleggio degli auricolari è obbligatorio e incluso nel contributo richiesto.
Per maggiori informazioni: www.esperide.it

Fonte : Roma Today